L’Inps informa: “Il reddito di inclusione ha coperto 1 milione di persone in 9 mesi”

Share

Sono oltre un milione le persone che hanno beneficiato del reddito di inclusione, la maggior parte nelle regioni del Sud Italia. Nel periodo che va da gennaio a settembre sono stati erogati benefici economici legati al reddito di inclusione a 379.000 famiglie coinvolgendo più di un milione di persone. Lo si legge nel Monitoraggio Inps sul Rei nel quale viene spiegato che il 72% delle persone che hanno beneficiato del reddito di inclusione risiede nel Sud Italia. Più precisamente il 51% vive in Campania e in Sicilia.

Il tasso di inclusione del ReI, ovvero il numero di persone coinvolte ogni 10.000 abitanti, risulta a livello nazionale pari a 184: raggiunge i valori più alti nelle regioni Sicilia, Campania e Calabria (rispettivamente pari a 540, 517, 389) e i valori minimi in Friuli Venezia Giulia ed in Trentino Alto Adige (pari in entrambi i casi a 23).

Nel mese di luglio si è registrato un incremento del 76% rispetto al mese di giugno dei nuovi nuclei che beneficiano del reddito di inclusione.

L’importo medio mensile che è stao erogato nel periodo che va da gennaio a settembre è pari 305 euro ed è variabile da regione a regione: con un range che va da 239 euro per i beneficiari della Valle d’Aosta a 336 euro per la Campania.

Se si analizza la composizione dei nuclei che beneficiano del reddito di inclusione, si nota che il 55% dei nuclei presenta minori e sono in totale 208.000. I nuclei familiari con disabili, invece, rappresentano il 18% del totale.

Ilmessaggero.it

Share
Share