Ottobre è il mese della prevenzione senologica

Share

Il Centro Diagnostico Italiano sarà a fianco di Fondazione Umberto Veronesi nel mese della prevenzione contro il cancro al seno con due appuntamenti dedicati alle donne per ricordare l’importanza della diagnosi precoce.

Sabato 20 e domenica 21 ottobre, il camper di CDI adibito ad ambulatorio mobile stazionerà in piazzale Cadorna offrendo visite senologiche gratuite con gli esperti del Centro. L’appuntamento si ripeterà in piazza del Cannone sabato 27 e domenica 28 ottobre in occasione della PittaRosso Pink Parade, la camminata/corsa a sostegno della ricerca scientifica di Fondazione Umberto Veronesi contro i tumori femminili.

Il Centro Diagnostico Italiano è da sempre in prima linea nella prevenzione al femminile: quest’anno, nel mese dedicato alla lotta contro il cancro al seno, CDI sarà a fianco di Fondazione Umberto Veronesi in un’iniziativa dedicata a tutte le donne. Per due weekend consecutivi nel mese di ottobre, per ricordare l’importanza di sottoporsi a controlli periodici per una diagnosi precoce, i medici di CDI, a bordo del camper adibito a poliambulatorio mobile e per l’occasione vestito di rosa, saranno a disposizione di tutte le donne, offrendo loro la possibilità di sottoporsi, gratuitamente, ad una visita senologica.

Le iniziative si svolgeranno:

sabato 20 ottobre e domenica 21 ottobre in piazzale Cadorna, dalle ore 9.30 alle ore 18.30
sabato 27 ottobre (dalle ore 9.30 alle ore 18.30) e domenica 28 ottobre (dalle ore 9.00 alle ore 15.00), presso il villaggio allestito in piazza del Cannone, in occasione delle iniziative legate alla PittaRosso Pink Parade, la camminata/corsa per raccogliere fondi a sostegno della ricerca scientifica di Fondazione Umberto Veronesi contro i tumori femminili.

In entrambe le occasioni, per sottoporsi alla visita senologica gratuita è necessario prenotare contattando da lunedì a venerdì (9.00 – 17.00) il numero 02 48317300.

“Negli ultimi anni l’incidenza dei tumori alla mammella nelle donne tra i 25 ed i 45 anni è aumentata. Sottoporsi a controlli regolari è indispensabile per proteggere la salute” – sottolinea Daniela Bossi, consulente senologa del Centro Diagnostico Italiano – “ed è grazie a questa consapevolezza che ogni anno 250.000 donne si sottopongono a controlli al CDI”.

“A loro dedichiamo questa iniziativa che, oltre ad offrire una possibilità di visita gratuita, rappresenta un’occasione per sottolineare l’importanza della prevenzione”.

Sono 373.300 i nuovi casi di tumore stimati in Italia nel 2018 – in aumento di 4.300 diagnosi rispetto al 2017 – e la forma più frequente è diventata quella al seno, la seconda causa di morte tra le donne in età tra 35 e 75 anni di vita. Nel 2018 sono stimati 52.800 nuovi casi, mentre erano 51.000 nel 2017.[1]

Centro Diagnostico Italiano (CDI)

Il Centro Diagnostico Italiano è una struttura sanitaria a servizio completo orientata alla prevenzione, diagnosi e cura in regime ambulatoriale, di day hospital e day surgery nata a Milano nel 1975. È presente sul territorio lombardo attraverso un network di 23 strutture, collocate a Milano, Corsico, Rho, Legnano, Cernusco sul Naviglio, Corteolona, Pavia e Varese. È certificata ISO9000 e dal 2006 la sede principale di via Saint Bon di Milano è accreditata dalla Joint Commission International.CDI è accreditato con il SSN per le aree di laboratorio, imaging, medicina nucleare, radioterapia e visite specialistiche ambulatoriali. Dispone di un’area privata e di un’area a servizio delle aziende.

SEC S.p.A.

Share
Share