Saliscendi / LaVerità

Share

di Cesare Lanza per LaVerità

 

Ilaria Cucchi

La sua lunga etenace battaglia è vincente dopo la deposizione di Francesco Di Tedesco, uno dei militari imputati per il pestaggio di suo fratello Stefano, che ne rimase ucciso. Dopo nove anni, si è vicini alla verità, ma restano alcuni misteri. È apprezzabile la decisione dei vertici dell’Arma di spalancare la porta alle indagini: la trasparenza garantisce credibilità.

 

 

 

.,

Angela Merkel

Che disastro i risultati delle elezioni in Baviera. E le evidenti conseguenze per il governo saranno imminenti. È un altro duro colpo per la donna che sembrava dominare in Germania e in Europa. Si apre una nuova stagione e tutti guardano alle prossime elezioni europee del 2019. Con l’annunciata battaglia degli Stati insofferenti verso il dominio tedesco.

 

 

 

.,

Roberto Mancini

Diamogli atto che è riuscito in un’impresa: in Polonia ha dato un gioco piacevole e offensivo, alla Nazionale. Resta la difficoltà di arrivare al gol, ma c’è stata anche molta sfortuna. Mancini ha carattere, crede nelle sue idee: ha lasciato fuori Ciro Immobile (che si è risentito) per non allontanarsi dai «suoi» schemi: palleggio ossessivo, tecnica, possesso di palla…

 

 

 

.,

Cristiano Ronaldo

Con tutta la diffidenza verso le rivelazioni a scoppio ritardato e con piena ammirazione e per i suoi prodigi sui campi di calcio: il caso dello stupro, vero 0 presunto, è diventato ormai mondiale. Per il campione portoghese è un peso (che finora ha retto benissimo), ma lo è anche per la Juventus che lo ha voluto strategicamente e ad altissimo costo.

 

 

 

.,

Nicola Zingaretti

Il nostro «Sor Tentenna» aveva iniziato in sordina, ma la sua candidatura alla guida del Pd era stata accolta con scetticismo. A poco a poco sta diventando però protagonista: sia perché a sinistra c’è il vuoto, sia perché Matteo Renzi gii da battaglia con varie candidature alternative. E forse anche perché Marco Minniti gli ruba il ruolo e tentenna…

 

 

 

.,

Cristina Parodi

Svanisce nel nulla la polemica con la Lega, per le sue accuse a Matteo Salvini. Giusto: ci sono cose più importanti! È opportuno ricordare (salva la sua libertà di parlare a vanvera) che la Parodi lavora in Rai e dovrebbe esprimersi con sobrietà. Tanto più che suo marito, Giorgio Gori, fa politica, ed è avversario diretto di Salvini.

 

Share
Share