Gruppo CIR: ricavi in crescita del 4,9% a € 1.431 , 1 mln nel primo semestre 2018

Share

Ebitda (€ 167 , 5 MLN) e utile netto (€ 25 , 4 MLN) in linea con il 2017. Posizione finanziaria netta della capogruppo.   Al 30/6 positiva per € 3 28 , 8 mln

Il contributo delle controllate industriali (Sogefi , GEDI e KOS) all’utile netto del primo semestre 2018 è ammontato a € 21,5 milioni rispetto a € 21 ,1 milioni nel corrispondente periodo del 201 7 .
Sogefi ha registrato una flessione dei ricavi del 2,1% a cambi correnti ed un incremento del 3,2 a cambi costanti; l’EBITDA è ammontato a € 104 milioni , in calo rispetto al primo semestre 2017 (€ 114 milioni) a causa dell’impatto negativo dei cambi e dell’incremento del prezzo dell’acciaio, che ha inciso sfavorevolmente sul margine della business unit Sospensioni. L ’utile netto è stato pari a € 1 7 milioni rispetto a € 1 9 , 4 milioni nel corrispondente periodo del 2017 . GEDI, il cui principale settore di attività continua ad essere interessato da evoluzioni molto critiche , ha registrato un incremento dei ricavi del 20, 2 % rispetto al primo semestre 201 7 , grazie all’integrazione con ITEDI, un EBITDA di € 22,2 milioni, in linea con l’esercizio precedente e un utile netto di € 4,3 milioni (€ 7 , 4 milioni nel 201 7 ). Infine , KOS ha registrato un aumento dei ricavi del 1 2 , 7 %, dovuto alla crescita in tutte le aree di attività e alla piena contribuzione delle acquisizioni effettuate nel 2017. L’EBITDA è aumentato del 24 , 6 % a € 49 , 1 milioni e l’utile netto è stato pari a € 16 , 5 milioni (€ 11,3 milioni nel primo se mestre 2017) .
Il contributo della capogruppo (incluse le controllate no n industriali) è stato positivo per € 3 , 9 milioni , in calo rispetto a € 5,7 milioni nel primo semestre 2017 a causa del minor risultato della gestione finanziaria .
L’ indebitamento finanziario netto consolidato al 3 0 giugno 201 8 ammontava a € 320,6 milioni, rispetto a €
2272, 5 milioni al 31 dicembre 2017 e a € 163 milioni al 30 giugno 201 7 .
L’indebitamento finanziario netto complessivo delle controllate industriali al 3 0 giugno 201 8 era pari a € 649 , 4 milioni, in aumento rispetto al dato a l 31 dicembre 2017 ( € 615,5 milioni ) , principalmente per la distribuzione di dividendi di KOS e le acquisizioni perfezionate nel primo semestre 2018, e in significativo aumento rispetto a quello al 3 0 giugno 201 7 (€ 4 83 , 4 milioni), principalmente a causa degli esborsi sostenuti da GEDI nell’ultimo trimestre 2017 per la definizione di un contenzioso fiscale per fatti risalenti al 1991.
Successivamente alla chiusura del semestre, in data 2 luglio 2018, GEDI ha effettuato un esborso di € 35,1 milioni relativo all’ultima tranche di tale procedimento.
La posizione finanziaria netta della capogruppo (incluse le controllate non industriali) al 3 0 giugno 201 8 era positiva per € 3 28 , 8 milioni , rispetto a € 343 milioni al 31 dicembre 2017 e a € 320,4 milioni al 30 giugno 2017. La variazione nel primo semestre 2018 è determinata dagli esborsi per la distribuzione di dividendi (€ 24,8 milioni) e dagli acquisti di azioni proprie (€ 7 , 4 milioni) , a fronte del flusso positivo della gestione (€ 18 milioni) .
Il patrimonio netto di gruppo al 3 0 giugno 201 8 era pari a € 9 51 milioni rispetto a € 9 61 milioni al 31 dicembre 201 7 . La variazione di € 10 milioni è il risultato, in aumento, dell’utile del periodo e, in diminuzione, della distribuzione di dividendi e dell’acquisto di azioni proprie .
Al 3 0 giugno 201 8 il gruppo CIR impiegava 1 6.417 dipendenti (1 5.839 al 31 dicembre 2017).

Risultati delle controllate industriali del gruppo CIR
Componentistica per autoveicoli: Sogefi
Sogefi è uno dei principali produttori mondiali nei settori delle sospensioni, della filtrazione e dell’aria e raffreddamento per autoveicoli con 41 stabilimenti in tre continenti. La società è controllata da CIR (56, 6 %)
ed è quotata in Borsa. I ricavi di Sogefi nel primo semestre 201 8 sono ammontati a € 839 , 1 milioni, in crescita del 3 , 2 % a cambi costanti e in diminuzione del 2, 1 % a cambi storici rispetto a l corrispondente periodo del 2017 .
Per aree geografiche, i ricavi a cambi costanti hanno registrato un’evoluzione leggermente positiva in Europa
(+0,7%), positiva in Nord America (+1,6%) e significativamente in crescita in Asia (+10%) e Sud America (+13,5%).
Per business u nit, a cambi costanti, le Sospensioni hanno registrato una crescita del 7,1% (+1,9% a cambi correnti , risentendo in particolare del la svalutazione delle monete sudamericane), la Filtrazione ha riportato un incremento del 2,7% ( – 4% a cambi correnti , principalmente a causa del la svalutazione delle monete sudamericane) e infine l’ Aria e Raffreddamento ha registrato un calo del 1,2% ( – 5,1 % a cambi correnti, risentendo in particolare dell’andamento del Dollaro canadese).
L’EBITDA è ammontato a € 104 milioni, in contrazione rispetto al primo semestre 2017 (€ 114 milioni); la riduzione è dovuta all’evoluzione dei tassi di cambio (con un effetto complessivo di € 5,4 milioni) e all’impatto negativo degli incrementi di prezzo dell’acciaio (€ 6 milioni) nelle Sospensioni . La redditività (EBITDA/ ricavi ) è diminuita dal 13,3% al 12,4%.
L’utile netto è stato pari a € 17 milioni rispetto a € 19,4 milioni nel primo semestre 2017 (2% dei ricavi rispetto
a 2,3% nel 2017) .
L’indebitamento finanziario netto al 3 0 giugno 201 8 era pari a € 2 5 9 , 6 milioni, in riduzione di € 4 , 4 milioni
rispetto al 31 dicembre 201 7 (€ 264 milioni).
Per maggiori informazioni sui risultati di Sogefi si rimanda al comunicato stampa diffuso dalla società il 2 4
luglio (  I ricavi diffusionali, pari a € 1 41 , 9 milioni, sono aumentati del 3 0,7 % rispetto a quelli del corrispondente periodo dell’esercizio precedente ( – 8 , 7 % a pari perimetro ) , in un mercato che ha continuato a registrare una
significativa riduzione delle diffusioni dei quotidiani .
I ricavi pubblicitari sono cresciuti del 1 5 , 1 % rispetto al primo semestre 2017 e risultano in flessione del 2 ,1% a perimetro equivalente . Con riferimento ai mezzi del gruppo, la raccolta su radio è cresciuta del 7 %, su internet del 21 , 5 % e su stampa del 20 %.
I costi sono cresciuti del 2 2 , 6 % e, a perimetro equivalente, sono scesi del 3,5 % .
L ’EBITDA è ammontato a € 22 , 1 milioni rispetto a € 22,5 milioni nel primo semestre 2017.
L’utile netto è stato pari a € 4, 3 milioni rispetto a € 7,4 milioni nel primo semestre 2017 (€ 5, 6 milioni a perimetro equivalente) .
L ’indebitamento finanziario netto al 3 0 giugno 201 8 ammontava a € 11 1,4 milioni rispetto a € 115,1 milioni
al 31 dicembre 2017.
Per maggiori informazioni sui risultati di GEDI si rimanda al comunicato stampa diffuso dalla società il 25 luglio.

Sanità: KOS
4KOS, controllata da CIR (59,5%) e partecipata da F2i Healthcare, è uno dei maggiori gruppi italiani nel settore
della sanità socio – assistenziale ( long – term care, diagnostica e cure oncologiche, gestione ospedaliera ). Il gruppo gestisce 8 5 strutture, prevalentemente nel centro e nel nord Italia , per un totale di 8 . 0 38 posti letto, ed è attivo anche in India e nel Regno Unito.
Nel primo semestre 2018 KOS ha realizzato ricavi per € 269 , 5 milioni , in aumento del 1 2 , 7 % rispetto a € 239 , 1
milioni nel corrispondente periodo del 201 7 , grazie alla crescita di tutte le aree di attività e alla piena contribuzione delle acquisizioni effettuate nel 2017 e ai ricavi apportati dalle acquisizioni effettuate nel primo
semestre 2018.
L’EBITDA è ammontato a € 49 , 1 milioni, in aumento del 24 , 6 % rispetto a € 39,4 milioni nel primo semestre
2 01 7 .
L’utile netto è ammontato a € 16 , 5 milioni rispetto a € 11 , 3 milioni nel primo semestre 2017.
L’indebitamento finanziario netto al 3 0 giugno 201 8 era pari a € 2 79 milioni rispetto a € 23 7,1 milioni al 31
dicembre 201 7 .

Investimenti non – core
Gli investimenti non – core del gruppo CIR sono rappresentati da iniziative di private equity , partecipazioni non
strategiche e altri investimenti per un valore complessivo al 3 0 giugno 201 8 pari a € 77 milioni (€ 7 4 milioni al 31 dicembre 201 7 ) .
In particolare, il gruppo CIR detiene un portafoglio diversificato di fondi nel settore del private equity. Il fair value al 3 0 giugno 201 8 era pari a € 4 9 ,3 milioni, in diminuzione di € 3 , 7 milioni rispetto al 31 dicembre 201 7 per effetto sostanzialmente di distribuzioni . A l 3 0 giugno 201 8 CIR possedeva, direttamente e indirettamente, investimenti in partecipazioni non strategiche per un valore pari a € 16 , 8 milioni e un portafoglio di non – performing loans per un valore complessivo di € 1 0,9 milioni.

Risultati della società capogruppo CIR S.p.A.
La società capogruppo CIR S.p.A. ha chiuso il primo semestre del 201 8 con un utile netto di € 1 8 , 2 milioni, in aumento rispetto a € 1 1 , 5 milioni nel 201 7 per effetto di un maggior flusso di dividendi.
Il patrimonio netto della società al 30 giugno 201 8 era pari a € 877 , 6 milioni, in riduzione rispetto a € 890,7
milioni a fine 201 7 per la distribuzione di dividendi (€ 2 4 , 8 milioni) e l’acquisto di azioni proprie (€ 7,4 milioni).

Previsioni per il 201 8
Per quanto riguarda l’andamento del gruppo CIR nell’intero esercizio 2018 , si prevede una conferma dei trend registrati nel primo semestre, fatti salvi eventi straordinari al momento non prevedibili.

Share
Share