Tragedia familiare. La bimba va a scuola, la mamma si impicca in cucina

Share

Quando i vigili del fuoco sono entrati nell’appartamento insieme al personale medico del 118 per lei non c’è stato più nulla da fare. Tragedia nella serata di ieri presso il Progetto Case di Sant’Antonio all’Aquila dove una donna di nazionalità polacca, madre di una bambina di 6 anni, è stata trovata impiccata nella cucina dell’alloggio provvisorio posto al secondo piano. La minore al momento della tragedia era a scuola. Dopo poco sul posto sono intervenuti gli agenti della Squadra volante della Questura e quelli della Scientifica per i rilievi. Il sostituto procuratore della Repubblica, Stefano Gallo ha disposto l’esame autoptico sul cadavere della donna. Al momento l’ipotesi più accreditata è quella del suicidio anche se gli agenti della Squadra mobile della Questura intervenuti dopo poco sul posto stanno svolgendo accertamenti nei riguardi dell’ex marito della donna che è dell’Aquila. Sono stati alcuni vicini di casa ad aver allertato i vigili del fuoco non avendo da tempo più notizie della donna che pur essendo all’interno dell’alloggio antisismico provvisorio non rispondeva al telefono né al campanello della porta. Nessuno tra io conoscenti della donna si sarebbe immaginato che quel silenzio fosse dovuto ad un gesto estremo, non avendo la vittima a quanto pare mai dato segni di insofferenza.

Ilmessaggero.it

Share
Share