Ultime sulla pubblicità digitale, Amazon verso il terzo posto negli Usa

Share

Amazon a un passo dal terzo posto di azienda americana coi maggiori ricavi pubblicitari in digitale. Il colosso dell’e-commerce guidato da Jeff Bezos salirà sul podio entro la fine di quest’anno a ridosso di Google e Facebook ma dopo aver scavalcato concorrenti come Oath e Microsoft. Queste, almeno, sono le proiezioni degli analisti dell’istituto di ricerche eMarketer che procedono di pari passi con un altro traguardo importante, ormai alla portata di mano di Amazon: quello di diventare a breve anche uno dei principali produttori di contenuti.

La quota coperta di mercato digitale a stelle e strisce sarà pari al 4,15%, i ricavi pubblicitari sui 4,6 miliardi di dollari (quasi 4 miliardi di euro), visto che a giugno il dato reale già registrato da Amazon è sui 2,2 miliardi di dollari. Sempre a livello atteso per la fine d’anno, il mobile inizierà a generare una quota significativa e varrà 1,61 miliardi di dollari (1,4 miliardi di euro), per una corrispettiva quota di mercato al 2,1%. Però da sottolineare è che la crescita naturale del business targato Amazon viene ulteriormente rafforzata da un nuovo sistema di contabilità, di cui la revisione di eMarketer tiene conto per le proprie stime.

Ma c’è ugualmente da dire che, seppur Google e Facebook presidino il 58% del mercato, per un controvalore di 64 miliardi di dollari (pari a 54,8 miliardi di euro), dalla sua Amazon ha i dati sul comportamento di acquisto dei consumatori digitali, che fanno sempre gola alle aziende inserzioniste.

Marco A. Capisani, ItaliaOggi

Share
Share