Torna “Generazione Cultura”, il progetto di Lottomatica che forma i manager dei beni culturali

Share

Fabio Cairoli, a. d. di Lottomatica

Prende il via oggi il terzo bando di “Generazione Cultura”, il progetto ideato e sostenuto da Lottomatica attraverso Il Gioco del Lotto in collaborazione con la LUISS Business School e 30 tra le più prestigiose istituzioni culturali italiane per formare 50 giovani laureati (di età inferiore ai 27 anni)  nel settore dei beni culturali.

Dopo il successo delle prime due edizioni, si apre ora la seconda selezione per altri 50 giovani talenti che potranno candidarsi entro e non oltre il 10 ottobre 2018 rispondendo al bando disponibile sul sito www.generazionecultura.it.

La formazione in aula inizierà a novembre, per un totale di 200 ore per 6 settimane, durante le quali verranno approfondite, tra le altre materie: Digital Transformation e Comunicazione, Marketing dell’arte e della cultura, Adventure Lab, Cultural Project Management, Workshop & Skills Improvement.

All’aula seguiranno 6 mesi di stage retribuito (gennaio – giugno 2019), affiancati da un tutor, all’interno di una delle 30 istituzioni culturali, tra le più importanti in Italia, tra cui: La Triennale di Milano, il FAI, il Museo Egizio di Torino, la Biennale di Venezia e la Collezione Peggy Guggenheim di Venezia per il Nord; le Gallerie degli Uffizi, le Scuderie del Quirinale e la Fondazione Teatro dell’Opera di Roma,  Villa Adriana e Villa d’Este a Tivoli per il Centro; i Parchi Archeologici di Pompei, Agrigento ed Ercolano, la Fondazione Matera-Basilicata 2019 e la Reggia di Caserta per il Sud. Gli stage avranno come oggetto il marketing e la gestione delle imprese culturali, il fundraising, la trasformazione digitale e l’organizzazione di eventi culturali. Ogni stage sarà modellato sulle esigenze, in termini di crescita e valorizzazione, delle singole istituzioni e realtà territoriali. “Generazione Cultura” rappresenta un’opportunità unica di coniugare la formazione manageriale al settore dei beni culturali per rispondere all’esigenza di preparare i giovani al mondo del lavoro. Nelle precedenti edizioni, infatti, a conclusione dello stage 4 ragazzi hanno proseguito la loro collaborazione con le istituzioni che li hanno ospitati.

Al termine dei 6 mesi di stage un follow up on demand per consolidare le conoscenze e integrare le competenze acquisite sul campo con le nozioni apprese in aula.

Lottomatica, attraverso Il Gioco del Lotto, è da anni impegnata nella realizzazione di progetti a sostegno della cultura e della collettività, convinto in questo modo di continuare a mantenere salda una tradizione che affonda le sue radici nelle origini storiche di questo gioco che risalgono a 500 anni fa.

Share
Share