Per Bankitalia, si può ridurre il debito pubblico

Share

Ridurre il debito si può. Lo afferma il vice direttore generale della Banca d’Italia, Luigi Federico Signorini, specificando che “non vi sono ostacoli insormontabili” e che la strada è “percorribile”.

“Ridurre l’incidenza del debito è irrinunciabile. Proseguire su questa strada, ha affermato recentemente con molta chiarezza il Ministro Tria, è l’obiettivo esplicito del governo. Se questa è la rotta condivisa, l’avanzo primario è la bussola che consente di mantenerla”.

“La discesa – ha aggiunto Signorini – potrebbe essere più rapida se il miglioramento dell’avanzo primario e il consolidamento e la prosecuzione delle riforme strutturali sostenessero la crescita e abbattessero il premio per il rischio che grava sui rendimenti dei titoli pubblici italiani. Ma a questo fine è essenziale la credibilità dell’intento di consolidare i conti pubblici e di riformare l’economia. Devono ancora essere riassorbite le tensioni registrate in maggio sui mercati finanziari: il differenziale di rendimento tra i titoli pubblici italiani con scadenza decennale e gli analoghi titoli tedeschi è tuttora di circa 100 punti base superiore ai livelli registrati in media nei primi quattro mesi del 2018”.

Ilmessaggero.it

Share
Share