Class, stampa in controtendenza

Share

Boom per i periodici: Class, Capital e Gentleman a +44%

Class Editori chiude il primo trimestre dell’anno con una raccolta pubblicitaria su stampa in crescita: +0,8% complessivo, in netta controtendenza rispetto al mercato che ha archiviato i primi tre mesi del 2018 col segno negativo davanti e quasi in contrazione a doppia cifra (-9,8%, secondo dati Osservatorio Fcp). Risultato raggiunto dal gruppo editoriale che pubblica, tra gli altri, ItaliaOggi e MF-Milano Finanza anche grazie a una serie di iniziative speciali pianificate per tutto il 2018 sui due quotidiani e sui periodici Class, Capital e Gentleman. Sono nati così contenuti ed eventi speciali dedicati all’innovazione, agli stili di vita o alle relazioni commerciali italo-cinesi, senza dimenticare gli eventi dal vivo, tra cui il Milano Marketing Festival, e on air su Class Cnbc, la tv del gruppo editoriale, di cui è solo un esempio il Videoforum 2018 per dottori commercialisti e consulenti del lavoro.

I periodici. In controtendenza rispetto al mercato sono, in particolare, i mensili Class, Capital e Gentleman avendo registrato fino a marzo un +44% mentre il resto del segmento editoriale ha registrato un -11%. L’aumento è stato favorito sia dall’arricchimento dell’informazione offerta dai magazine sia da pagine create ad hoc per occasioni speciali. Così Gentleman è diventato Gentleman & Lei aprendosi per la prima volta al mondo femminile con quattro uscite annuali. Il mensile maschile ha poi varato un’extra edition dedicata alla sostenibilità su cui stanno puntando anche e soprattutto i marchi alto di gamma. Se poi Class ha approfondito con una sezione nuova i temi dell’innovazione e della tecnologia (su cui in parallelo s’incentra la Milano Finanza digital experience week, 5 giorni di convegni e workshop), Capital ha puntato invece sul Made in Italy che ha successo oltreconfine con il suo export, raccontato tra l’altro nel numero speciale The leading companies of italian export.

La Cina. In occasione del China tourism year 2018 (promosso dal governo cinese e italiano per intessere maggiori relazioni economiche), Capital ha presentato Eu China The best italian site and hospitality, volume in cinese, italiano e inglese per descrivere la bellezza della Penisola. Prima dell’estate arriverà anche Belt&Road initiative-Bri, evento che vuole accompagnare le aziende italiane alla scoperta della nuova Via della seta, a sua volta raccontata in un libro-magazine grazie alla partnership media di Class Editori, in esclusiva per l’Italia, con l’agenzia stampa cinese Xinhua. Il riconoscimento nasce dalla grande expertise che il gruppo milanese ha sviluppato fin dal 2012 con il lancio di Class Eccellenza Italia, sistema integrato per comunicare con il grande mercato cinese e internazionale. Il magazine in lingua cinese, italiana e inglese assieme alla sua applicazione contiene tutte le informazioni su cosa vedere e comprare in Italia. Peraltro, da giugno 2018 Class Eccellenza Italia si rinnoverà con un nuovo formato e una nuova struttura divisa in quattro sezioni chiare e funzionali: Galleria, una selezione dedicata a personaggi, eventi, appuntamenti, occasioni che costituiscono un primo calendario delle cose da conoscere, fare e vedere in Italia, Esperienze, sezione dedicata al lifestyle italiano e al bel vivere nel nostro paese, Stile, una guida pratica allo shopping e al turismo nelle grandi città italiane con focus particolare su Milano, Roma, Venezia e Firenze mentre la quarta sezione è Protagonisti con le aziende e gli imprenditori leader nel Made in Italy. Distribuito al momento del rilascio dei documenti di viaggio e del visto per l’Italia, oltre che presente negli uffici di rappresentanza e accoglienza delle principali istituzioni italiane in Russia, nelle vip lounge degli aeroporti più importanti, a bordo delle compagnie aeree, nei migliori hotel di Milano, Roma, Venezia e Firenze e ancora presso i maggiori tour operator o in Italia nelle strutture aderenti al progetto Chinese Friendly Italy, Class Eccellenza Italia ha raggiunto una distribuzione complessiva di 300 mila copie.

I grandi speciali. Dunque, alla base della strategia di Class Editori c’è sempre l’intenzione di favorire la spinta economica con un’informazione attenta e variegata ma soprattutto più accurata sui trend emergenti. Impegno recepito a maggior ragione dai quotidiani, legati alla stringente attualità ma anche capaci di diversificare. ItaliaOggi e MF-Milano Finanza, a conferma, hanno pubblicato nei primi tre mesi del 2018 16 dossier su temi caldi come private banking, mercato immobiliare e cyber security. Altri 26 sono in fase di lancio nei successivi tre mesi. Un calendario analogo è stato programmato per i dossier (3) usciti sulle economie di Lombardia, Friuli Venezia Giulia e Piemonte e per i prossimi (6) su ulteriori distretti industriali. Per i quotidiani il risultato, al termine del primo trimestre 2018, è stato una raccolta pubblicitaria in leggera flessione (-2%) da confrontare, però, con il -9,1% del mercato (sempre dati Osservatorio Fcp). Nel dettaglio la pubblicità commerciale ha segnato il -4% per i quotidiani targati Class Editori ma il resto del mercato ha contratto del 12,4%. Mentre la pubblicità legale è aumentata (+8%) contro il panorama nazionale a -19,1%.

Marco Livi, Italiaoggi.it

Share
Share