MPS vola dopo conti e cartolarizzazione

Share

Grande giornata per Banca MPS, che sta mettendo a segno a Piazza Affari un rialzo del 6,56% dopo aver realizzato la più grande cartolarizzazione in UE. In particolare il Gruppo senese ha completato il processo di cartolarizzazione per cedere un portafoglio di 24,1 miliardi di euro di sofferenze. Diffusi anche i conti trimestrali, che hanno evidenziato un ritorno all’utile per 188 milioni di euro rispetto alla perdita di 169 milioni di euro contabilizzata nello stesso periodo del 2017. Comparando l’andamento del titolo con il FTSE MIB, su base settimanale, si nota che l’istituto di Rocca Salimbeni mantiene forza relativa positiva in confronto con l‘indice, dimostrando un maggior apprezzamento da parte degli investitori rispetto all’indice stesso (performance settimanale +29,71%, rispetto a -0,62% del principale indice della Borsa di Milano). Le implicazioni di breve periodo di Monte Paschi sottolineano l’evoluzione della fase positiva al test dell’area di resistenza 3,465 Euro. Possibile una discesa fino al bottom 3,299. Ci si attende un rafforzamento della curva al test di nuovi target 3,631. Le indicazioni sono da considerarsi meri strumenti di informazione, e non intendono in alcun modo costituire consulenza finanziaria, sollecitazione al pubblico risparmio o promuovere alcuna forma di investimento.

Messaggero.it

Share
Share