Martina: “Superare lo stallo, governo super partes”

Share

Il segretario del Pd Maurizio Martina: “No a incarichi al buio, no a trasformismi. Sì a un vero sforzo super partes per risolvere i problemi del Paese”

Uscita dal colloquio con il Capo dello Stato, la delegazione del Pd parla attraverso il segretario reggente Maurizio Martina.
Che chiarisce subito la linea del suo partito: “Diciamo no incarichi al buio, no a trasformismi o a situazioni politiche raffazzonate. Per noi – prosegue – viene prima il Paese con le scelte fondamentali sul piano economico e sociale. Noi abbiamo ribadito la piena fiducia nell’iniziativa di Mattarella e la supporteremo fino in fondo”. E ancora: “Oggi il nostro messaggio è semplice ma forte: facciamo un passo in avanti tutti avendo piena consapevolezza di quanto sta succedendo”.

In pratica il Pd è disposto ad entrare in un governo (tecnico?) nell’interesse del Paese. L’importante è che si faccia in fretta, per superare lo stallo. “Basta prendere tempo, traccheggiare ed esasperare le parti e basta il gioco dell’oca. Il Partito democratico pensa che a questo punto sia urgente dare una soluzione alla crisi e superare lo stallo di queste settimane e andare a risolvere una situazione che si trascina dal 4 marzo”.

Salito al Colle con Graziano Delrio, Andrea Marcucci e Matteo Orfini, Martina osserva che “se ci si intende rispetto a alcune questioni fondamentali, si può trovare la rotta”. I democratici, sottolinea, non vogliono “l’aumento dell’Iva ad ottobre ma per arrivarci, occorre fare uno sforzo” da parte di tutte le forze politiche. “Per noi poi -ha aggiunto- è fondamentale continuare a lavorare sull’agenda economica e sociale del Paese” che “non può retrocedere ora, non si possono buttare a mare i risultati ottenuti” in questi anni. “Ora bisognerebbe fare uno scatto in avanti. Noi siamo impegnati a tenere la barra su questo e quindi il nostro appello è a finire il gioco dell’oca nell’interesse generale. Noi ci siamo e seguiremo le indicazioni del presidente della Repubblica perché per noi prima di tutto viene il Paese”.

Dopo qualche ora uscendo dal Nazareno, sede del Pd, Martina commenta con amarezza le notizie uscite nel frattempo, con il M5S e il centrodestra che hanno chiuso ad ogni possibilità di accordo: “Leggo dichiarazioni totalmente irresponsabili e superficiali da parte delle altre forze politiche, persino irrispettose verso il lavoro del Colle di queste ore. Qui c’è da dare certezze al Paese con un governo che blocchi l’aumento Iva e loro continuano a giocare al gatto e al topo. È davvero incredibile, il Paese non si merita tutto questo”.

Raffaello Binelli, Il Giornale.it

Share
Share