Il figlio di Renzi vuole fare il calciatore, provino nel Genoa. «Segna gol a raffica»

Share

17 anni, vaga somiglianza al papà, un sorriso sincero e tanti gol. Francesco Renzi, figlio di Matteo, classe 2001, potrebbe finire in una squadra di Serie A: il Genoa infatti lo ha adocchiato, secondo quanto riporta il quotidiano Il Secolo XIX. Il figlio primogenito dell’ex premier, professione centravanti, ha già segnato a raffica nell’Affrico, una società dilettantistica di Firenze, ed è stato convocato anche dalla nazionale under 17 dilettanti. Capocannoniere del girone C degli Allievi Regionali, è stato tenuto in prova per un paio di giorni a Voltri dal Genoa negli Allievi nazionali allenati da Luca Chiappino, sotto gli occhi di Carlo Taldo, ds della Primavera. Il 17enne ha dormito nel convitto delle giovanili, al Mediterranee, insieme ad altri ragazzi in prova: a fine marzo si era messo in luce nel Torneo delle Regioni, nel quale ha giocato nelle fila della Toscana. «Ci ha fatto un’ottima impressione», ha detto Michele Sbravati, responsabile del settore giovanile del Genoa, al Secolo XIX, «ha doti fisiche interessanti, è un lottatore generoso». Un centravanti quasi “operaio”: «Sembra un attaccante vecchia maniera, ricorda un po’ Pratto, senza però la sua tipica corsa ingobbita». Un ragazzo umile, secondo Sbravati: «Non si è presentato da figlio dell’ex premier bensì da ragazzo come tutti gli altri. Somiglia al papà, anche nel modo di parlare – continua – Abbiamo conosciuto un giovane perbene, umile, con la testa giusta di chi vuole fare il calciatore. Un’ottima impressione». La sua età non lo avvantaggia (troppo grande per gli Allievi, troppo giovane per la Primavera), ma il Genoa continuerà a monitorare i suoi progressi tramite gli osservatori, dopo il positivo riscontro dei provini. Francesco non è peraltro l’unico aspirante calciatore nella famiglia di Renzi: anche il fratello minore, Emanuele, classe 2003, è un aspirante calciatore.

di Domenico Zurlo, Il Messaggero

Share
Share