Non solo smartphone, alla cassa si paga con il braccialetto

Share

Unipol Banca, Visa e Nexi lanciano Letspay, un dispositivo indossabile per i pagamenti

 

Non solo smartphone, ora per pagare si potrà utilizzare un braccialetto. Ricalcando una traiettoria che hanno percorso i device mobili, anche i sistemi di pagamento si adeguano all’evoluzione degli stili di consumo e delle tecnologie. Unipol Banca, Visa e Nexi hanno infatti lanciato Letspay, un braccialetto che utilizza un chip e una carta virtuale collegata a una carta di debito Visa per poter pagare direttamente alla cassa. Come? Al momento del pagamento, l’importo viene digitato sulla tastiera del Pos del negoziante. Si avvicina il braccialetto al lettore contactless, e dei segnali acustici e luminosi indicheranno che l’operazione è stata eseguita. Sotto i 25 euro di spesa non serve digitare il Pin, come per le carte contactless, e la ricevuta viene emessa solo su esplicita richiesta. Sopra quell’importo, sarà invece necessario comporre il numero segreto e verrà automaticamente emesso lo scontrino.”I clienti Unipol potranno acquistare un braccialetto wearable LETSPAY in una delle 263 filiali Unipol Banca”, spiega il gruppo in una nota. Unipol anche i numeri che certificano come le finanze e i portafogli degli italiani si stiano sempre più spostando verso i dispositivi mobili, usati dal 74% degli italiani (secondo uno studio Visa sui digital payment) per tenere traccia delle proprie entrate e uscite finanziarie e per effettuare pagamenti quotidiani quali pedaggi, parcheggi, bollette e altri pagamenti di tutti i giorni. Davide Steffanini, General Manager di Visa in Italia, ha sottolineato nella nota di lancio del prodotto l’importanza di “garantire che i consumatori abbiano accesso a pagamenti digitali sicuri e protetti, ovunque si trovano e su qualunque dispositivo utilizzino”. Stefano Rossetti, Direttore Generale di Unipol Banca, ha aggiunto: “È una grande soddisfazione per noi poter affermare che Unipol Banca è la prima banca in Italia che, grazie alla collaborazione con Nexi e Visa, è in grado di offrire ai propri clienti un servizio di pagamento wearable realmente innovativo: un semplice braccialetto che, consentendo di pagare in modalità contactless, renderà più comodi e rapidi alcuni gesti quotidiani; un concreto passo avanti verso il pagamento digitale anche per i piccoli importi, quelli per i quali si è solitamente abituati ad utilizzare il contante“. Ha commentato infine Marco Ferrero, Direttore Commerciale di Nexi: “Letspay è un ulteriore passo nella diffusione dei pagamenti digitali in Italia, obiettivo che come PayTech vogliamo raggiungere insieme alle nostre banche partner”.

La Repubblica

Share
Share