Consultazioni, il giorno dei big. Il Pd: “No ipotesi di governo”

Share

Dopo le consultazioni “istituzionali” e i gruppi parlamentari più piccoli, Mattarella incontra Pd, Forza Italia, Lega e M5S

Dopo gli incontri “istituzionali” e i gruppi parlamentari più piccoli, Sergio Mattarella incontra i big per il primo giro di consultazioni per la formazione del governo.
Si inizia con il Partito democratico, la cui delegazione è formata dai capigruppo Andrea Marcucci e Graziano Delrio, dal segretario reggente Maurizio Martina e dal presidente Matteo Orfini. “L’esito elettorale negativo non ci consente di formulare ipotesi di governo che ci riguardano”, ha ribadito Martina, lasciando la palla a centrodestra e M5S: “Abbiamo segnalato come l’avvio della legislatura abbia fatto emergere una potenziale maggioranza. Sono scelte che non hanno previsto un nostro coinvolgimento, non sono state fatte casualmente dalle forze che hanno deciso di compire alcuni fatti, scelte di natura politica. Per noi si tratta di capire ora se queste scelte coerentemente se sono in grado di avanzare un’ipotesi di governo praticabile, lo dicano chiaramente e si facciano carico di una responsabilità”.
Dopo di loro toccherà a Forza Italia, guidata da Silvio Berlusconi, che incontrerà il Capo dello Stato con i capigruppo Anna Maria Bernini e Mariastella Gelmini. Nel pomeriggio saliranno la Lega di Matteo Salvini e poi la delegazione del Movimento 5 Stelle.

Chiara Sarra, il Giornale

Share
Share