Per Boccia, il voto del Mezzogiorno è stato “la nostra Brexit”

Share

Vincenzo Boccia

Il voto del Mezzogiorno “è stato un po’ la nostra Brexit”, con anche la piccola e media borghesia che ha votato “in modo diverso dalla sua storia”. Così il presidente di Confindustria, Vincenzo Boccia, ha commentato intervistato a In mezz’ora il successo del M5s al Sud. Il voto del meridione, ha insistito, è stato “un voto contro i partiti tradizionali, non è solo una questione di reddito di cittadinanza”. Anche la Lega è stata vista “come un partito diverso. Non penso ci sia stata una discussione sul programma, l’elettore ha votato di pancia e la pancia ha reagito alla distrazione di un ventennio”.

Boccia ha quindi ribadito “l’autonomia” di Confindustria dai partiti ed ha evidenziato che un governo Lega-Movimento 5 Stelle che portasse ad una somma di flat tax e reddito di cittadinanza farebbe schizzare il debito pubblico italiano. Eventualità su cui bisogna però fare molta attenzione.

ANSA

Share
Share