Saliscendi / LaVerità

Share

di Cesare Lanza per LaVerità

.,

 

Ciro Immobile

Il centravanti della Lazio aveva girato molti club, in Italia e all’estero. Senza mai raggiungere lo strepitoso successo, e i riconoscimenti, che ha conquistato con la maglia della Lazio. A Roma ha trovato l’ambiente ideale per affermare le sue qualità: 23 gol in Serie A (capocannoniere), un altro gruzzolo nelle varie coppe. E non è finita…

.,

 

Eusebio Di Francesco

Roma in crisi di risultati e di gioco, pesante la sconfitta con il Milan. Sul Web fioccano gli sfottò: «Roma si è svegliata sotto la neve, la Roma sotto la Lazio». Tifosi e critici contestano l’allenatore; Edin Dzeko non segna più e Radja Nainggolan è l’ombra del campionissimo che fu. Si giocava per lo scudetto, ora neanche la Champions è sicura.

.,

 

Gennaro Gattuso

Con lui si sta delineando un miracolo calcistico che nessuno si aspettava. Dopo l’esonero di Vincenzo Mortella, il popolare Ringhio sta ricostruendo il Milan: con umiltà, ma con la grinta che aveva mostrato, per 14 anni, come giocatore. Passo dopo passo, i rossoneri sono risaliti in classifica, minacciano perfino Roma e Inter per la qualificazione in Champions league.

.,

 

Mario Balotelli

L’allenatore prò tempore della Nazionale, Luigi Di Biagio, pensa a lui perle imminenti amichevoli con Argentina e Inghilterra. Un’idea stravagante che fa male soprattutto al discusso ex campione, sparito da anni dal giro della Nazionale e dei grandi club. Balotelli, ormai ventottenne, aveva trovato finalmente un po’ di serenità nel Nizza, Di Biagio lo ributta in mischia…

.,

 

Isabella Rossellini

Ha 65 anni, da qualche settimana è anche diventata nonna. No problem! Lancome torna a scritturarla come testimonial, famosa in tutto il mondo, peri prodotti antirughe. La sua bellezza è stata definita «immensa ed eterna». Chi può essere tanto scortese da trovare obiezioni? Ecco un personaggio (femminile!) che resiste a ogni tentativo di rottamazione.

.,

 

Papa Francesco

Luigi Bisignani, che fiuta le notizie come certi cani con i tartufi, ha rivelato che il Papa sarà protagonista di un’altra chiassosa iniziativa. Vuole nominare uno sceriffo in Vaticano, più elegantemente un moderator curiae, per vigilare su nuovi scandali in arrivo. Progetto ragionevole, ma divisivo: certi panni sarebbe meglio lavarli senza sceriffi né clamori.

 

Share
Share