Milano, polemica su strada intitolata a Craxi: ma in Italia sono già una decina

Share

Il Comune di Sesto San Giovanni (Milano) ha deciso di intitolare una via a Bettino Craxi (del quale dopodomani ricorrerà il 18mo anniversario della morte) e un giardino a Gianfranco Miglio. La strada intitolata a Craxi sarà quella tra via Fiorani e viale Marelli mentre per Miglio è stata scelta l’area verde ricompresa tra via Lovati, via Fratelli di Dio e via Molino Tuono. «L’intitolazione di una via a Craxi – commenta Roberto Di Stefano, sindaco di Sesto – è innanzitutto il riconoscimento a un politico e rappresentante delle istituzioni del nostro Paese che iniziò il proprio percorso a Sesto San Giovanni come dirigente locale della sezione del Psi e che, anche lontano da Sesto San Giovanni, ha sempre dimostrato con azioni importanti e concrete la propria vicinanza alla nostra città. Immediata la polemica politica. «Il riconoscimento che Sesto San Giovanni ha inteso tributare a mio padre è un gesto che contribuisce a rimettere la storia a posto», commenta la figlia Stefania. In realtà di “Via Craxi” in Italia ce ne sono già una decina. Gli hanno intitolato un’arteria cittadina, senza tanti clamori, infatti, nel Lazio sia Valmontone che Minturno; Gricignano di Aversa e San Felice a Cancello, in provincia di Caserta; Grumo Appula, nel Barese. E ancora: San Costanzo, nel Pesarese, Sant’Elpidio a Mare, Alà dei Sardi, in provincia di Olbia, Castiraga Vidardo, in provincia di Lodi.

Il Messaggero

Share
Share