Genish, su cda mie parole inappropriate

Share

Per board obiettivi condivisi. Nuova procedura parti correlate

L’ad di Tim Amos Genish fa ‘mea culpa’ “per aver fatto delle dichiarazioni non appropriate” e prova a giustificarsi in cda dicendo “che sono state poi amplificate dalla stampa”. Il cda ha dibattuto e, si legge in una nota del gruppo telefonico, “ha preso atto del chiarimento” offerto dal manager. “All’esito del confronto, il Consiglio intende confermare l’unicità di visione e di obiettivi di tutti i suoi membri ed il sostegno al management”.
Il lungo cda di Tim è servito anche per adottare “una nuova versione (significativamente aggiornata) della procedura per l’effettuazione di operazioni con parti correlate e il regolamento dell’apposito Comitato, costituito il 16 maggio scorso”. Integrata inoltre la compagine dei comitati interni, la cui composizione è passata da 4 a cinque membri.

Ansa