Mps, il Tesoro indicherà Stefania Bariatti per la presidenza

Share

Il ministero dell’Economia indicherà Stefania Bariatti, milanese, classe 1956, come nuovo presidente del Monte dei Paschi. Lo si apprende da fonti finanziarie prima dell’avvio dell’assemblea chiamata al rinnovo degli organi, alla riduzione del capitale per perdite e alle modifiche dello Statuto. Bariatti, docente all’Università statale di Milano, è consigliere uscente della banca.
Il presidente uscente Alessandro Falciai – che soltanto venerdì scorso aveva resa nota l’indisponibilità alla ricandidatura nel cda perché indagato in un’altra vicenda – ha aperto l’assemblea staordinaria e staordinaria della banca con la presenza per la prima volta del Tesoro con il 68,2% del capitale seguito dalle Generali con 4,31% del capitale. Presenti anche alcuni fondi con una presenza complessiva di azionisti pari a oltre il 75% del capitale. Da notare che Banca Mps detiene azioni proprie per oltre il 3,1% del capitale.
Falciai è partito proprio dal suo congedo, motivandolo come «scelta autonoma» nonostante l’apertura dell’indagine nei suoi confronti da parte dei magistrati della Procura di Savona, per le vicende della società Mondomarine di cui è azionista di maggioranza, non gli abbia fatto perdere i requisiti per la conferma al vertice della banca. «I miei obiettivi in questa vicenda sono gli stessi della magistratura e sono certo che verrà fatta chiarezza in tempi brevi». Il presidente uscente ha aggiunto che la banca «è in sicurezza» dopo cinque anni di incertezza al termine di un processo di salvataggio «che non era affatto scontato». Oggi, ha sottolineato Falciai, «ci sono tutte le premesse perché la vostra e la nostra banca torni a essere un player importante nella vita del Paese». Il manager ha così ringraziato il Tesoro per il sostegno importante dato alla banca e ricordato i risultati finora ottenuti per rimetterla in carreggiata con la cessione delle sofferenze e il taglio di costi mantenendo la pace sociale. Un ringraziamento speciale è stato rivolto anche la città, in un passaggio del discorso che ha suscitato l’applauso dei piccoli azionisti presenti in sala.

Il Sole 24 Ore

Share
Share