Donatella Versace, ho lottato e ho vinto

Share

Sulla cover di Icon, “Gianni un ribelle. Oggi non ce ne sono”

Gianni era un ribelle. Oggi non ce ne sono. Io ho avuto momenti duri, ho lottato per vincere e ho vinto“: c’è tutto l’orgoglio di una donna straordinaria dietro le parole di Donatella Versace, primo volto femminile a conquistare la copertina di Icon, magazine maschile del Gruppo Mondadori, diretto da Michele Lupi. Proprio al direttore la vicepresidente della maison milanese si racconta nel nuovo numero in uscita il 9 gennaio, a pochi giorni dalla premiazione come Fashion Icon Award da parte del British Fashion Council e a quarant’anni dalla fondazione dell’azienda. A 20 anni dalla morte di Gianni Versace l’excursus della sorella scava in profondità nella sua vita, fatta di sfide, successi e rapporti con il top dello star system mondiale. Ma anche di momenti duri, capaci di segnare per sempre la storia di una persona: “Nella vita, certo, ho lottato contro cose che non andavano, che facevano male a me e alla mia famiglia” rivela la Versace. “Ho lottato per vincere. E ho vinto. Ma non rimpiango niente“.

Ansa

Share
Share