Ultime sui paradisi fiscali. Capo Verde non è più nella black list dell’Ue: ora si trova nella watchlist

Share

Capo Verde

L’Unione europea ha spostato Capo Verde dalla lista nera dei 17 paesi del mondo considerati “paradisi fiscali”, alla “Watchlist” che contiene l’elenco di 47 nazioni del mondo impegnatesi a modificare le proprie norme fiscali per rispettare le leggi europee in materia di trasparenza e cooperazione.
A riferirlo e’ l’agenzia di stampa Reuters, che cita le dichiarazioni di alcuni funzionari europei, secondo cui questo spostamento e’ avvenuto “all’ultimo minuto”, dopo che le autorita’ del paese africano hanno rassicurato le istituzioni di Bruxelles in questo senso. Secondo il quotidiano britannico Guardian, l’Unione europea deve ancora stabilire quali sanzioni imporre agli stati presenti nell’elenco dei paradisi fiscali. Bruxelles ha comunque incoraggiato i paesi membri a elaborare piani nazionali a riguardo.

Share
Share