Di Maio cancella confronto tv con Renzi, non è un competitor. Pd: ‘Ridicolo’

Share

Il leader M5s: ‘Pd defunto, sua leadership sarà messa in dubbio’

 

“Avevo chiesto il confronto con Renzi qualche giorno fa, quando lui era il candidato premier di quella parte politica. Il terremoto del voto in Sicilia ha completamente cambiato questa prospettiva. Mi confronterò con la persona che sarà indicata come candidato premier da quel partito o quella coalizione”. Lo scrive Luigi Di Maio in un post su facebook. “Il Pd è politicamente defunto. Il nostro competitor non è più Renzi o il Pd”, aggiunge ricordando come “a breve ci sarà una direzione del Pd dove il suo ruolo sarà messo in discussione“.
“Siamo la prima forza politica del Paese – ha scritto ancora – e abbiamo tenuto testa alla grande all’accozzaglia del centrodestra e superato ampiamente quella che sarebbe formata da centro sinistra e sinistra secondo le proiezioni attuali”. “A neutralizzare il Rosatellum sarà il voto dei cittadini. Possono andare contro la Costituzione, ma non contro il voto dei cittadini. Siamo l’unica vera grande forza politica del Paese”, aggiunge.
“E’ talmente ridicolo che ogni commento rovinerebbe questa commedia”. Così Matteo Richetti, portavoce del Pd, risponde a chi gli chiede di commentare la scelta di Luigi Di Maio di cancellare il confronto tv con Matteo Renzi.

Ansa

Share
Share