Brasile, trafficanti uccidono i rivali e mettono i corpi fatti a pezzi in un pacco regalo

Share

La guerra per il dominio del traffico di stupefacenti nella zona nord di Rio de Janeiro sta assumendo contorni sempre più macabri. Per vendicare la morte di un ragazzo di 16 anni, un gruppo di trafficanti ha ucciso e poi squartato i corpi di due rivali, spedendoli in un pacco regalo alla favela nemica. Secondo il racconto di Globo1, la macabra trovata è stata ideata per vendicare la morte di Matheus Williams, 16 anni, una vittima innocente della guerriglia tra le bande di narcotrafficanti della Cidade Alta e i rivali del Pica-Pau e Cinco Bocas. Il giovane, che non aveva nessuna relazione con il mondo del crimine, è stato confuso con un narcotrafficante della Cidade Alta ed è stato assassinato per strada con un colpo alla schiena. Il giorno seguente, un gruppo guidato da un narcotrafficante conosciuto come Baratão, leader del traffico di droga nella Cidade Alta, ha invaso la favela di Pica-Pau con un’azione filmata e pubblicata su YouTube.

Il messaggero

Share
Share