Ultim’ora sulla Catalogna / L’ex presidente Puigdemont è andato a Bruxelles

Share

L’ex presidente della Generalitat, Carles Puigdemont, si trova a Bruxelles. Lo hanno reso noto fonti del governo spagnolo. Il viaggio è stato confermato appena un’ora dopo l’annuncio del procuratore generale dello Stato, Jose Manuel Maza, che presenterà una richiesta di incriminazione dinanzi l’Audiencia Nacional per i reati di sedizione, ribellione e malversazione, contro di lui e il resto del Govern; e contro la Mesa del Parlament, la capigruppo che permise di mettere ai voti la dichiarazione di indipendenza, dinanzi al Tribunal Supremo. Maza ha accusato i responsabili della Generalitat (insieme a Puigdemont, anche il suo vice, Jorge Junqueras, e gli altri componenti del Govern) di aver “prodotto una crisi istituzionale che è sfociata nella dichiarazione unilaterale di indipendenza con totale disprezzo della nostra Costituzione, lo scorso 27 ottobre”. I membri del Govern saranno chiamati a rispondere in tribunale; mentre i parlamentari, a cominciare dalla presidente del Parlament, Carme Forcadel, dovranno difendersi dinanzi al Tribunale Supremo. La procura ha indicato anche la necessità di fissare cauzioni per i soggetti che verranno incriminati e un sequestro cautelare di beni pari a 6,2 milioni di euro, legati ai costi per la celebrazione del referendum.

ItaliaOggi

Share
Share