Huawei investirà sul 5G in Italia

Share

“Qui ci sono molte persone di talento e vogliamo valorizzarle, coinvolgendo anche le università”, ha detto il Edward Chan, amministratore delegato dell’azienda cinese nel nostro Paese

«Abbiamo diversi progetti in Italia nel 5G che creeranno nuovi posti di lavoro. In Italia ci sono molte persone di talento e vogliamo valorizzarle». Lo ha detto Edward Chan, amministratore delegato di Huawei Italia al workshop sulla via della seta digitale, che si è tenuto all’ambasciata cinese a Roma. «In Italia pensiamo di coinvolgere le università. Ma è anche importante – ha aggiunto Chan – investire nell’educazione alle nuove tecnologie, purtroppo la maggior parte degli studenti in Italia non inseriscono le nuove tecnologie nei loro programmi».

Con 128 miliardi di dollari di investimenti, la Cina è il terzo investitore al mondo. Negli ultimi anni i Paesi del Sud Europa stanno diventando sempre più interessanti per la Cina e l’Italia è il Paese del Sud Europa che ha gli investimenti cinesi più articolati. La Cina punta a raggiungere entro il 2022 i 588 milioni di utenti 5G nel suo territorio e nel 2025 la sua industria potrà contare su 100 mila robot. «Il XIX congresso del Partito Comunista Cinese – ha ricordato l’ambasciatore Li Ruiy – ha ribadito la volontà di realizzare un sistema economico moderno, accelerare lo Stato innovativo, perfezionare il sistema del mercato socialista e farlo arrivare a un’apertura complessiva».

La Stampa

Share
Share