Abertis, i conti dei primi nove mesi: utile +2,4% a 735 milioni

Share

Il dividendo verrà distribuito a novembre. Cedola di 0,4 euro sul 2017, ricavi +16% grazie ad acquisizioni. Il mercato attende ora qualche indicazione sul futuro del gruppo

È una giornata importante per lo scontro in atto tra l’italiana Atlantia e la spagnola Acs di Florentino Peres, presidente del Real Madrid, alla conquista della concessionaria autostradale spagnola Abertis, che lunedì mattina ha presentato i conti. È dall’appuntamento con gli analisti che il mercato si attende qualche indicazione sul futuro del gruppo.
Abertis ha chiuso i primi nove mesi del 2017 con profitti saliti del 2,4% a 735 milioni di euro. Grazie alla crescita del traffico e al consolidamento delle nuove attività, si legge in una nota, i ricavi sono saliti del 16% a 4.186 milioni di euro e l’ebitda del 14% a 2.754 milioni, a fronte di investimenti per 3,2 miliardi di euro. A parità di perimetro la crescita è del 7,2% per l’ebitda e del 20% per l’utile.

Nel corso dei nove mesi il debito è salito a 15,425 miliardi di euro rispetto ai 14,377 di fine 2016. In linea con le indicazioni del piano strategico 2015-2017 il Cda di Abertis ha approvato il pagamento nelle prime due settimane di novembre di un dividendo di 0,4 euro per azione sull’esercizio 2017.

In una giornata fiacca per Piazza Affari, con le banche deboli, Atlantia fa registrare il meno 0,07%.

Corriere.it

Share
Share