L’Airbnb economy crea nuove ricerche di lavoro nell’immobiliare

Share

Dopo il boom del turismo dei primi sei mesi 2017, il settore immobiliare e, più in generale le ricerche di agenti di commercio, tornano in primo piano, catalizzando oltre il 45% delle offerte di lavoro e oltre il 27% delle offerte. E’ quanto rilevato dal recente Osservatorio CornerJob sul lavoro per il terzo trimestre 2017.

CornerJob, è l’app leader nel settore della ricerca del lavoro attraverso dispositivi mobili. Questo dato riflette il ritmo stagionale che vede l’occupazione turistica crescere molto nei primi sei mesi dell’anno (quando cioè si prepara la stagione estiva) per poi registrare una battuta d’arresto. «Tuttavia – commenta Mauro Maltagliati, Co Fondatore e Ceo Italia di CornerJob – questo boom immobiliare del terzo trimestre è abbastanza diverso rispetto a quello dell’anno scorso.

Ed è in parte legato al turismo. Mi riferisco alla “Airbnb economy”, ovvero al mondo degli affitti a breve termine. Un settore in forte crescita, destagionalizzato soprattutto in Italia, così ricca di città d’arte e di grandi eventi. Un settore di fatto gestito – oltre che dalle piattaforme on-line – dalle agenzie immobiliari sul territorio, in grado anche di seguire l’hospitality a 360° e in assenza dei proprietari degli appartamenti».

Più in generale, l’Osservatorio ha rilevato una lieve discesa della ricerca dell’occupazione fra i giovani (ma non fra i giovanissimi). La Lombardia e il Lazio si confermano alla guida del mercato del lavoro. Al terzo posto si colloca la Campania.

S. R., La Stampa

Share
Share