Amazon: salta accordo con Swatch su controllo falsificazioni

Share

E’ saltato l’accordo di distribuzione tra Amazon e la svizzera Swatch, che controlla i marchi Omega, Longines e Blancpain. Lo rivela il Wall Street Journal, secondo il quale i due gruppi erano a un passo dalla firma dell’intesa, che pero’ e’ saltata perche’ Swatch aveva chiesto a Amazon un impegno a sorvegliare attivamente il suo sito per contrastare le falsificazioni e i venditori non autorizzati. Secondo Nick Hayeck, amministratore delegato di Swatch, Amazon si sarebbe rifiutata. “Noi diamo valore a loro – spiega Hayeck – ma loro devono darlo al nostro marchio“. Amazon ha declinato ogni commento. La distribuzione dei prodotti del lusso rappresenta un grosso problema per il colosso Usa dell’e-commerce, poiche’ il modello distributivo online marketplace non li tutela. Oltre a Swatch, anche Gucci, Kering, Richemont e Lvmh si rifiutano di distribuire i loro prodotti tramite Amazon. Il sistema di vendite marketplace trasforma il negozio online Amazon in una sorta di centro commerciale su Internet, che vende prodotti per conto terzi. In pratica Amazon non gestisce sempre direttamente il suo sistema di vendita ma diventa la vetrina di altri venditori, i quali pagano delle commissioni per utilizzare la piattaforma Amazon.

Share
Share