Fincantieri-Stx, verso il 50-50 tra Italia e Francia

Share

Fincantieri-Stx, Italia e Francia con il 50% a testa. Ma Fincantieri in maggioranza per dodici anni

Il presidente francese, Emmanuel Macron, avrebbe messo a punto una soluzione “creativa” per sbloccare il braccio di ferro tra Italia sui cantieri navali STX a Saint-Nazare. Fincantieri dovrebbe diventare proprietario del 50% del capitale dei cantieri navali, l’altro 50% rimarrebbe nelle mani francesi, con la possibilita’ pero’ di riacquistarne il controllo qualora sorgesse un problema con Fincantieri.

E’ quanto anticipa Le Monde, nel giorno dell’incontro a Lione tra il premier Paolo Gentiloni e il presidente francese, che dovrebbe ratificare proprio questo accordo. Il 50% francese sarebbe suddiviso tra lo Stato, il gruppo pubblico militare Naval Group, con 10%/15% ed eventualmente i subappaltatori della societa’ nella zona di Saint-Nazare, con una quota di minoranza.

 

infografica confronto fincantieri stx

Ma questo equilibrio esatto sarebbe modificato da un prestito, secondo fonti concordanti citate dal quotidiano francese. Il governo di Parigi dovrebbe prestare l’1% del capitale a Fincantieri ottenendo in tal modo il 51% del diritto di voto e recuperare una parte equivalente di dividendi. Il gruppo detenuto n maggioranza dallo stato italiano otterrebbe dunque il controllo operativo della societa’ francese. L’accordo su questo prestito decisivo dell’1%, valido per dodici anni, prevede regolari appuntamenti tra francesi e italiani durante questo lasso di tempo. Ogni volta i due partner esamineranno lo stato della joint-venture e il rispetto degli impegni assunti. Qualora le promesse non fossero mantenute, la Francia potrebbe recuperare il suo prezioso 1% e ritirare a Fincantieri il ruolo predominante. In caso di difficolta’, dunque Fincantieri dovrebbe rivendere il suo 50% ai francesi, che tornerebbero ad essere i proprietari.

Affaritaliani.it

Share
Share