I paesi arabi avvertono Trump: senza uno stato palestinese non ci sarà pace

Share

Giordania, Egitto e Anp si sono incontrati al Cairo in vista del prossimo arrivo di una delegazione Usa

Il messaggio è chiaro e forte.
Soprattutto adesso che con Trump alla Casa Bianca gli Stati Uniti hanno scelto di dare copertura a tutte le più controverse scelte del governo israeliano e disinteressarsi delle sorti dei palestinesi: i ministri degli esteri dell’Autorità nazionale palestinese (Anp), Egitto e Giordania si sono incontrati al Cairo in vista dell’arrivo nella regione di una delegazione Usa, inviata dal presidente Donald Trump, con l’obiettivo di rilanciare il processo di pace tra israeliani e palestinesi.
Lo riferiscono i media israeliani secondo cui il responsabile degli esteri di Ramallah Riyad al-Maliki ha ribadito, in una conferenza stampa congiunta, che la posizione araba unita si basa sul fatto che «non ci sarà pace senza l’istituzione di uno stato palestinese nei confini del ’67».
La delegazione Usa, guidata a quanto sembra dal genero di Trump e suo consigliere, Jared Kushner, dovrebbe arrivare nelle prossime settimane e oltre a Israele e Territori palestinese si recherà anche in Giordania, Egitto, Qatar, Emirati Arabi e Arabia Saudita.

Globalist.it

Share
Share