I TOP 10 AMBASCIATORI ITALIANI NEL MONDO

Share

Lorenzo AngeloniLorenzo ANGELONI 

Qualifica: Ambasciatore d’Italia in India

Voto: 7-

Un perugino doc che ama tornare spesso a casa per rivedere parenti e amici. Spera in un mondo migliore, anche per il futuro dei suoi figli, dove ci si possa esprimere liberamente e trovare opportunità di lavoro. È un bravo scrittore. Gli consigliamo di scrivere un libro sulla moda, vista la sua passione per il settore. “Io credo soltanto nella parola. La parola ferisce, la parola convince, la parola placa. Questo, per me, è il senso dello scrivere.” (Ennio Flaiano)


antonio bernardiniAntonio BERNARDINI

Qualifica: Ambasciatore d’Italia in Brasile

Voto: 7½

Un percorso professionale di grande rilevanza: ha prestato servizio diplomatico a New Delhi, Ginevra, Tokio e New York, dove è stato nominato ministro nella rappresentanza permanente presso le Nazioni Unite. E’ molto attivo tra i nostri connazionali,  impegnandosi in prima persona a fare di più e a lanciare nuove iniziative per mobilitare le comunità.


Teresa CASTALDO

Qualifica: Ambasciatore d’Italia in Francia

Voto: 6+

Finalmente, finalmente, dopo 33 anni una donna ambasciatore conquista la Francia.
Ci vorrebbero più donne nella Diplomazia italiana, al momento si assestano solo al 22%.
Unico neo? È  stata scelta dal duetto Renzi-Boschi.  “Oggi è impossibile gestire la complessità delle società globali senza il fondamentale contributo delle competenze femminili.” (Lilli Gruber)


Luca FERRARILuca_Ferrari

Qualifica: Ambasciatore d’Italia in Arabia Saudita

Voto: 7-

Con 30 anni di esperienza nella carriera diplomatica, è considerato un modello della diplomazia. Il suo lavoro è anche molto lodato dai politici statunitensi. In poco tempo ha rafforzato gli scambi bilaterali e le opportunità di investimento, avviando una maggiore cooperazione tra i due Paesi.


Ettore Francesco SequiEttore Francesco SEQUI 

Qualifica: Ambasciatore d’Italia nella Repubblica Popolare Cinese

Voto: 8

Qualità superiore: esperienza, acume, intelligenza nei comportamenti tattici e nelle strategie. Un modello di riferimento.
A lui è andato il nostro Premio Socrate al merito nel 2018.


Giorgio STARACE

Qualifica: Ambasciatore d’Italia in Giappone

Voto: 6½

Una lunga esperienza nel campo diplomatico e non solo, è anche un esperto internazionale per le energie rinnovabili, passione di famiglia?


Claudio TAFFURI 

Qualifica: Ambasciatore d’Italia in Canada

Voto: 6½

Un romano doc con una lunga esperienza internazionale.
In Canada è soprannominato “the man of action” perché è sempre in prima linea.
Sarebbe stato l’ambasciatore ideale per l’Egitto, così da poter risolvere il caso Regeni.


Pasquale TERRACCIANO

Qualifica: Ambasciatore d’Italia in Russia

Voto: 6-

Più che un ambasciatore, sembra un vero politico in carriera. È contro la Brexit e si considera un uomo di mondo. Era in corsa per la super poltrona all’ONU e invece è finito sulla super poltrona in Russia.
La moglie Lawrence è considerata molto presenzialista.
Lo contraddistingue il suo carisma da napoletano DOC. “Dovunque sono andato nel mondo ho visto che c’era bisogno di un poco di Napoli.” (Luciano De Crescenzo)


Raffaele TROMBETTA 

Qualifica: Ambasciatore d’Italia nel Regno Unito

Voto: 6+

Dopo 33 anni di carriera torna al  primo amore: l’Inghilterra, per la gioia della sua dolce metà Victoria.
Non avrà vita facile grazie alla scapestrata Brexit.
Temerario.


Armando VarricchioArmando VARRICCHIO 

Qualifica: Ambasciatore d’Italia negli Stati Uniti d’America

Voto: 6 ½

Anche se poco conosciuto ai media, aveva peso nel mondo diplomatico e sullo scacchiere internazionale in quanto era l’ombra di Renzi. E’ protagonista di una fase in cui il nostro governo si è apertamente schierato a favore dei democratici e si vocifera non sia più la figura giusta per costruire un rapporto con Trump e la sua squadra. E’ uno che sa stare a galla nonostante burocrazia e crisi di governo. In attesa di essere sostituito dovrebbe mettere ordine e fare pulizia al disastrato consolato di New York.


Share
Share