7,5 miliardi: nel mondo ci sono più sim che persone

Share

L’aggiornamento del Mobility Report di Ericsson parla di 440 milioni di smartphone venduti solo nel quarto trimestre 2016 e del numero di sim che ha ormai superato quello delle persone

Gli aggiornamenti del Mobility Report di Ericsson ormai sono la versione tecnologica dei rapporti Istat: si attendono per sapere quanto siamo connessi e anche quanto lo saremo.
Il nuovi dati arrivano dal Mobile World Congress 2017 di Barcellona e la prima notizia è che al mondo ci sono più sim che persone: il tasso di penetrazione della telefonia mobile a livello globale ha raggiunto quota 101% nel quarto trimestre 2016, per un totale di 7,5 miliardi di sottoscrizioni alla telefonia mobile (+ 132 milioni nel quarto trimestre 2016), con una crescita di circa il 4% anno su anno.
Un aumento che vede in testa l’India, con 70 milioni di nuovi abbonamenti generati in parte da un’offerta attrattiva di un operatore locale. Seguono Cina (+10 milioni), Indonesia (+5 milioni), Messico e Stati Uniti (+3 milioni ciascuno).
Chi è iscritto ai servizi mobili? Per adesso, 5,2 miliardi di persone.
Ma come: non erano 7,5 miliardi di sottoscrizioni? Calma: la differenza tra il numero totale delle sottoscrizioni (7,5 miliardi) e quello degli abbonati unici è dovuta al fatto che alcuni clienti, per vantaggi legati a promozioni o possesso di più dispositivi, hanno più di una sim attiva.
Cresce il traffico dati da dispositivi mobili, aumentato del 55% tra il quarto trimestre 2015 e il quarto trimestre 2016 e del 13% tra il terzo trimestre 2016 e il quarto trimestre 2016. Questo incremento è collegato al rapido aumento del numero degli abbonamenti alla banda larga mobile, così come al continuo aumento del volume medio di dati per sottoscrizione, trainato da video e social network. Come conferma l’analisi il Digital in 2017 Global Overview.
Gli abbonamenti LTE hanno raggiunto quota 1,8 miliardi nel mondo, di cui 200 milioni si sono aggiunti nel solo quarto trimestre del 2016, mentre le sottoscrizioni mobili in generale hanno registrato un incremento di circa 40 milioni.
Sempre di più quelli che scelgono la banda larga mobile: le sottoscrizioni hanno registrato un aumento di 220 milioni nell’ultimo trimestre 2016.
Nel quarto trimestre 2016 sono stati venduti circa 440 milioni di smartphone, che hanno rappresentato circa l’85% del totale dei cellulari venduti nel trimestre (contro il 15% di vecchi cellulari che non si possono collegare a Internet), rispetto al 75% del quarto trimestre 2015.

Diletta Parlangeli, Wired

Share
Share