Publishare si allea con la Sport Network di Amodei

Share

Cambio di passo per Publishare, la concessionaria pubblicitaria controllata al 30% dal gruppo Mediapason (editore dei canali tv di Telelombardia, Antenna 3, Top Calcio 24, Top Planet ecc.), che ne è anche l’azionista di maggioranza relativa. La società, infatti, dopo un paio di anni di turbolenze, sceglie di mettere sullo sfondo le ipotesi di stretta alleanza o fusione con il gruppo Prs e preferisce invece diventare dal 2017 una sorta di divisione operativa di una concessionaria più grande, la Sport Network del gruppo Amodei (Corriere dello Sport, Tuttosport ecc.), conferendo, quindi, in subconcessione a Sport Network tutti i mezzi che aveva in portfolio: in particolare, la raccolta delle tv nazionali Top Calcio 24 e Supertennis, delle grandi tv areali Telelombardia, Antenna 3, Canale 21 (Napoli), Telecor International e Antenna Sicilia (Sicilia), e poi anche del giornale cartaceo Il Fatto quotidiano. A questo punto, quindi, Sport Network, guidata da Aldo Reali, diventa una concessionaria con una forte presenza nel mondo della tv (da fine 2016 ha anche acquisito la raccolta del canale Nuvolari), dove si avvarrà del pluriennale know how degli uomini di Publishare, e con un consolidato portfolio nel comparto della carta stampata, in cui ha la raccolta dei due quotidiani sportivi Corriere dello sport e Tuttosport, di altri due quotidiani come Il Tempo e il Fatto quotidiano, oltre a tutte le testate periodiche del gruppo Conti e del magazine di Alitalia Ulisse.
Se le operazioni con Sport Network dovessero andare bene, non è escluso, nel medio periodo, un coinvolgimento diretto della concessionaria nell’azionariato di Publishare. Che, comunque, al momento resta al 30% di Mediapason, al 20% di Cobweb media srl (società riconducibile a Federico Silvestri, amministratore delegato di Prs, che lo scorso 6 dicembre ha votato contro le nomine dei membri del nuovo cda di Publishare), al 16,5% di Napoli Canale 21 (il cui socio di maggioranza, Paolo Torino, è presidente di Publishare), al 16,5% di Tele Nord (dell’imprenditore Giovanni Jannacopulos che ha appena comprato Antenna Tre Nordest e che già controlla Rete Veneta, Tele Quattro e Nordest Tv), all’8,5% da La Sicilia Multimedia e all’8% da Telecor International (società entrambe riconducibili alla famiglia Ciancio Sanfilippo).

di Claudio Plazzotta, Italia Oggi

Share
Share