Google lancia ricerche ‘offline’

Share

Su Android, ‘salva’ richieste e dà risultati una volta online

Google punta a migliorare la ricerca in rete da dispositivi mobili e lo fa pensando ai momenti o alle aree in cui la connessione a internet è intermittente o debole. La compagnia ha reso disponibile un sistema che fa effettuare ricerche sul motore di Big G anche “offline”, per poi restituire i risultati non appena l’utente torna connesso. La novità è disponibile nell’ultima versione dell’app di Google per Android.
Il meccanismo appena implementato, spiega Google sul suo blog, non funziona in assenza totale di internet, ma permette di inoltrare richieste anche nei momenti “offline”. Il motore le accoglie e poi processa e restituisce i risultati quando torna la connessione, avvisando l’utente. Un modo per evitare perdite di tempo quando si cerca qualcosa dal telefonino con la copertura di rete che va e viene. Ad esempio quando si è in viaggio, oppure in zone con connessione debole.
Finora in casi come questi bisognava riavviare le ricerche una volta tornati online, ora Google le conserverà e avviserà quando ha i risultati disponibili. La compagnia rassicura anche chi teme per la quantità di dati scaricata e per la durata della batteria del dispositivo: il sistema è tale da non impegnare più risorse del dovuto, dice Big G. Insomma non prosciugherà la batteria e l’autonomia dello smartphone. In qualsiasi momento inoltre si potrà gestire la coda dei termini di ricerca digitati mentre ci si trova offline.

Ansa

Share
Share