Da top manager startupper: la nuova vita di Vincenzo Bozzo

Share

Parla l’ex ad di Autoscout 24, oggi primo investitore di Motorsquare: «Ho lasciato la poltrona perchè avevo bisogno di stimoli. Le startup italiane? Mancano di metodo»

Da amministratore delegato di una grande multinazionale a mentore e investitore di Motorsquare, una start up fondata da tre giovani under 30. La svolta di Vincenzo Bozzo, 48 anni, ex numero uno del ramo italiano di Autoscout24, inizia pochi mesi fa quando decide di rinunciare a poltrona e stipendio a 6 zeri per affiancare a tempo pieno i tre ragazzi nel loro progetto di lancio sul mercato di un’app che utilizza gli analytics e i big data per suggerire agli utenti quali automobili acquistare.
Galeotto è Skype. I tre fondatori di Motorsquare, Francesco Bonanno, Marco Reitano e Paolo Squadrito, contattano il manager attraverso Linkedin e gli propongono una call per discutere della loro idea. In poco tempo nasce il sodalizio: il manager scommette sulla start up e acquisisce poco meno del 10% del capitale.

Il Corriere della Sera

Share
Share