Breitbart News si dà all’economia

Share

Nuovo sito per il giornale pro Trump

L’aveva annunciato e adesso passa ai fatti: Breitbart News, il giornale online Usa fedele sostenitore di Donald Trump, apre un nuovo sito specializzato in economia e finanza. In particolare si occuperà di regolamentazione dei mercati, commercio e alcuni settori merceologici. Il suo fondatore e patron Steve Bannon mantiene così la promessa fatta all’indomani della vittoria presidenziale di The Donald: allargare il network d’informazione e coinvolgere i lettori-elettori di Gran Bretagna, Francia e Germania (vedere ItaliaOggi del 11/11/2016).
Non a caso in Gran Bretagna, dove si è votato contro l’Unione europea e i suoi Trattati, in Francia prossima alle elezioni per l’Eliseo e dove un eventuale trionfo di Marine Le Pen potrà portare all’uscita del paese dall’euro. Senza dimenticare la Germania, anch’essa impegnata nella campagna elettorale.
La nuova iniziativa editoriale di Breitbart (tra le pochissime testate americane a supportare e credere in Trump fin dall’inizio) affiderà il sito economico-finanziario a John Carney, giornalista con esperienze al Wall Street Journal e alla Cnbc. Tra le firme che lo aiuteranno a confezionare i contenuti ci sono per esempio Larry Kudlow della Cnbc e Stephen Moore (ex Wall Street Journal).
In tutto questo piano di sviluppo, unica nota dolente per Bannon è quello di essere stato abbandonato da alcuni dei suoi principali inserzionisti pubblicitari, a partire da Kellog’s che ha bollato Breitbart come «non allineato con i nostri valori aziendali».

ItaliaOggi

Share
Share