Eurogruppo. Da oggi, iniziano le procedure per la successione di Dijsselbloem

Share

Al via oggi le procedure per la successione di Jeroen Dijsselbloem alla presidenza dell’Eurogruppo. Il suo incarico scade a meta’ gennaio prossimo, e l’uomo politico olandese non puo’ ricandidarsi in quanto non fa piu’ parte del governo guidato da Mark Rutte, dopo che il suo partito laburista ha perso le ultime elezioni.
Nella riunione di oggi, sara’ lo stesso presidente uscente a presentare la procedura per presentare le candidature, che dovrebbe aprirsi a meta’ novembre e chiudersi dopo un paio di settimane. Il voto e’ atteso nella riunione dei ministri delle Finanze Euro del 4 dicembre. Tra i ministri che avrebbero espresso informalmente interesse all’incarico ci sono il francese Bruno Le Maire, lo slovacco Peter Kazimir, il maltese Edward Scicluna, il portoghese Mýrio Centeno, il belga Johan Van Overtveldt e il lussemburghese Pierre Gramegna. Il ministro italiano Pier Carlo Padoan sarebbe considerato un candidato autorevole, ma le prossime elezioni della primavera 2018 rappresentano un ostacolo importante a un’eventuale candidatura. Fra i favoriti stanno emergendo Le Maire, Gramegna e Kazimir.

ItaliaOggi