Chessidice in viale dell’Editoria

Share

Internet, pubblicità in crescita dell’1%. Secondo l’Osservatorio Fcp-Assointernet nel mese di novembre la raccolta pubblicitaria su internet è in crescita dell’1% rispetto allo stesso periodo di un anno fa. Nel dettaglio, il web cala del 3,7%, il mobile fa un balzo del 70,2%, i tablet a +50,7%, le smart tv/console a +3,3%. Per il totale, si tratta di «un risultato significativo, su un mese importante considerando che nel 2015 novembre ha pesato per il 10% del totale fatturato annuo ed è ad oggi il più rilevante del 2016», ha detto il presidente Fcp-Assointernet Giorgio Galantis. «Il dato di dicembre, data la rilevanza del suo importo nel 2015, ci fornirà gli elementi per un consuntivo definitivo, anche alla luce dei molteplici fattori che in quest’ultima parte dell’anno stanno influenzando l’andamento del mercato pubblicitario nel suo complesso». Raccolta radio a +10,1%. È del 10,1% l’incremento del fatturato della pubblicità radiofonica a novembre rispetto allo stesso mese dello scorso anno. Il fatturato totale, secondo l’Osservatorio Fcp-Assoradio, corrisponde a 34.072.000 euro. «Si tratta del maggiore incremento registrato nel 2016», ha commentato il presidente Fcp-Assoradio Fausto Amorese. «Per il mezzo questo novembre diventa così il mese col fatturato più importante da luglio 2012 ad oggi. Migliora anche il dato progressivo: +1,2%.In un complesso quadro di mercato, e a fronte di un 2015 già cresciuto del 9%, la Radio continua a performare più che positivamente. Una conferma della fiducia degli investitori nell’efficacia del mezzo».

Bell’Italia con lo speciale Capolavori. Il mensile di Cairo Editore diretto da Emanuela Rosa-Clot, in edicola dal 30 dicembre, regala ai lettori lo speciale Capolavori scelti e raccontati da Vittorio Sgarbi: il critico e storico d’arte guiderà in un viaggio alla scoperta dell’Italia nascosta, attraverso un’accurata selezione di alcune opere, spesso poco conosciute, del patrimonio artistico italiano.

I concerti di Dudamel che dirige Beethoven su Repubblica.it. Un download gratuito della nona sinfonia di Beethoven e l’accesso a pagamento, da febbraio, all’opera completa, sarà disponibile sulle piattaforme digitali di Die Welt (Germania), El Pais (Spagna), Le Figaro (Francia), Le Soir (Belgio), Tages-Anzeiger e Tribune de Genève (Svizzera) e la Repubblica, testate appartenenti a Lena, consorzio che ha come obiettivo la messa in comune delle rispettive esperienze per promuovere il giornalismo di qualità. I concerti sono stati registrati dal maestro Gustavo Dudamel con la Simon Bolivar Youth Orchestra, previsti in tour in Europa l’anno prossimo.

Tv2000, un talk show con Piero Badaloni. Mettere in primo piano le persone, le loro idee, le loro esperienze. Conoscerle, farle conoscere, per poi invitarle a un confronto serrato e sincero. È l’obiettivo di Avanti il prossimo, il nuovo talk show di Tv2000, condotto da Piero Badaloni che, a partire dal 25 gennaio 2017, in prima serata, si occuperà di attualità, società, economia e politica.

Siae, querela al tribunale di Milano sul secondary ticketing. Continua la lotta della Società italiana autori e editori in merito al secondary ticketing. Dato che il fenomeno, nonostante le azioni già intraprese e la pronuncia del tribunale civile di Roma, prosegue inarrestabile, fa sapere una nota della società, Siae ha depositato ieri alla procura della Repubblica del tribunale di Milano un atto di denuncia-querela. Nella denuncia, «evidenzia la gravità dei fatti recentemente emersi a proposito delle attività di secondary ticketing e chiede che venga valutata la sussistenza di eventuali fattispecie di reato, in particolare con riferimento al reato di truffa, per di più aggravata in quanto posta in essere a danno di Siae, un ente pubblico economico a base associativa che si occupa delle attività di intermediazione per la tutela del diritto d’autore». La Siae ha chiesto anche il sequestro preventivo delle somme che dovessero risultare ottenute illecitamente e comunque dei beni per un valore corrispondente all’illecito profitto conseguito a danno della società.

Casta Diva acquista il 70% Anteprima Video. Casta Diva Group, la multinazionale attiva nel settore della comunicazione per la produzione di branded content, video virali, contenuti digitali, film ed eventi aziendali quotata all’Aim di Borsa Italiana ha acquisito, tramite la controllata Casta Diva Pictures, il 70% di Anteprima Video, società fondata a Milano nel 1994 e specializzata nelle attività di postproduzione per la realizzazione di audiovisivi.

Share
Share