Sole 24 Ore: Moscetti, no piano dismissioni, valorizzare asset

Share

Il piano industriale che il gruppo Sole 24 Ore presentera’ a febbraio “non sara’ un piano di dismissioni”. Lo ha affermato l’a.d. Franco Moscetti, a margine dell’assemblea. “Noi manteniamo le diverse business unit – ha spiegato riguardo a possibili alleanze – poi per ognuna di queste vediamo cosa sara’ possibile fare per valorizzarle. Il perimetro non cambia, non ci sara’ un piano di dismissioni. Per l’agenzia di stampa Radiocor non e’ prevista la cessione in questo momento, poi valuteremo”. Moscetti ha precisato che il piano della precedente gestione “e’ una base di partenza, ma sicuramente ha molte lacune. Sara’ rivisto in maniera abbastanza radicale”.
Sole 24 Ore: allarme giornalisti, cambio rotta o ci schiantiamo
I giornalisti del Sole 24 Ore contestano duramente, come gia’ in passato, la gestione del quotidiano e ribadiscono la sfiducia nel direttore Roberto Napoletano. Il grido d’allarme e’ risuonato oggi durante l’assemblea convocata per esaminare la situazione patrimoniale del gruppo, gravata a settembre di perdite che hanno intaccato il capitale per oltre un terzo. “Non abbiamo piu’ fiducia nel direttore – ha detto Angelo Mincuzzi – non va bene per il futuro del giornale. La rotta che ci hanno imposto e’ sbagliata, in 4 anni di Napoletano abbiamo perso 100 milioni di euro, vogliamo che la rotta cambi prima di schiantarci sulle rocce, il progetto editoriale non funziona. Noi abbiamo accettato i contratti di solidarieta’ e la cassa integrazione e contemporaneamente Napoletano stava trattando la sua buonuscita milionaria prendendosi la scialuppa di salvataggio”. “La caduta di credibilita’ dell’associazione degli imprenditori e’ un danno che nessuno potra’ riparare – ha detto Fabio Pavesi – inoltre si fa pagare la crisi a chi non e’ responsabile, prima di tagliare il costo del lavoro, che vale 34 milioni di euro, bisogna tagliare i costi operativi che sono pari a 200 milioni”. “La ricapitalizzazione non ci tranquillizza – ha detto Giovanni Negri – non si intravede una via d’uscita, manca chiarezza su quanto, quando e come avverra'”.

Share
Share