Assocom, c’è Nenna

Share

Il ceo di The Big Now eletto presidente dell’associazione. Obiettivi e risultati? A prova di Like

di Francesca Sottilaro, ItaliaOggi

Emanuele Nenna, ceo di The Big Now, è il nuovo presidente di Assocom, l’associazione di base a Milano che riunisce le agenzie di comunicazione italiane. E proprio a partire da un nuovo stile di comunicazione in seno all’istituzione di Via della Moscova «il meno burocratico possibile e al pari di quello di un’azienda con obiettivi concreti e misurabili» che Nenna, succeduto a Marco Testa, ha iniziato il suo mandato ringraziando in prima persona il presidente della Armando Testa. «Voglio i Like per i risultati che raggiungeremo», dice a ItaliaOggi, «e il gin & tonic ai prossimi consigli direttivi».
Una battuta per spiegare «il desiderio di portare «informalità, trasparenza e soprattutto di trasformare in piacere ciò che per i vertici è un lavoro volontario e non retribuito, ma che fa scaturire energie nuove per tutto il comparto».
L’assemblea riunitasi ieri a Milano ha eletto oltre a Nenna, candidato unico alla presidenza, i consiglieri della sua squadra annunciati nei giorni scorsi. Si tratta di Davide Boscacci, group creative director di Leo Burnett; Stefano Capraro, ceo di Ideal Comunicazione; Andrea Cornelli, ceo di Ketchum Italy; Marco Fanfani, ceo di Tbwa Italia; Marco Girelli, ceo di Omg (riconfermato anche vicepresidente di Assocom); Mauro Miglioranzi, founder e ceo di Cooee; Gianna Paciello, owner di Aida & Partners; Paolo Stucchi, chief strategic officer di Dentsu Aegis.
In Assocom, che per Nenna «deve essere come un club aperto a tutta la creatività», non mancherà lo spazio per le start up. «Parlo di quei giovani imprenditori della comunicazione che non possono rientrare nell’associazione per limiti di fatturato (il tetto minimo è di 300 mila euro), ma sono aziende e professionisti innovativi. Troveremo modo di dare voce a tutto il comparto».
Il nuovo consiglio, nella sua prima seduta, ha confermato come responsabile del Centro Studi Guido Surci (chief strategy & innovation officer di Havas Media group), Eugenio Bona (presidente di Media Italia) a capo di Assap Servizi, Paolo Dorna (ceo di Glebb & Metzger) tesoriere e Stefano del Frate direttore generale.

Share
Share