Chessidice in viale dell’editoria

Share

franco siddiConfindustria Radio Televisioni, Siddi confermato presidente. L’assemblea generale di Confindustria Radio Televisioni ha confermato  presidente dell`associazione e ha rinnovato gli organi direttivi. Il nuovo consiglio generale risulta composto da Monica Maggioni (Rai), Antonio Campo Dall’Orto (Rai), Fabrizio Ferragni (Rai), Franco Siddi (Rai), Fedele Confalonieri (Mediaset), Gina Nieri (Mediaset), Stefano Selli (Mediaset), Carolina Lorenzon (Mediaset), Maurizio Giunco (Federazione Radio Televisioni), Piero Manera (Federazione Radio Televisioni), Roberto Giovannini (Federazione Radio Televisioni), Carlo Ignazio Fantola (Federazione Radio Televisioni), Paolo Ballerani (Persidera), Paolo Penati (Qvc), Ottavia Marotta (Qvc), Urbano Cairo (La7), Marco Ghigliani (La7), Alessandro Araimo (Discovery Italia), Marcello Dolores (Discovery Italia), Francesco Dini (Elemedia), Tarak Ben Ammar (Prima TV), Lorenzo Suraci (Rtl102.5), Alessandro Picardi (Tivù), Andrea Castellari (Viacom Italia), Paolo Ruffini (Rete Blu), Nicola Gasperini (Hse24), Michele Magnifichi (Giglio Group), Mario Volanti (Radio Italia).
Nel consiglio di presidenza siedono, oltre allo stesso Siddi, Ferragni, Nieri, Selli, Giunco, Manera, Ghigliani, Araimo, Penati, Ruffini (Rete Blu), Castellari, Suraci e Dini.
Tg2, no del cdr al trasferimento a Milano. Il cdr (il sindacato interno dei giornalisti) del Tg2 ha chiesto alla Rai «l’immediata smentita delle notizie anticipate dal settimanale Espresso secondo cui il piano editoriale per l’informazione messo a punto dal direttore Carlo Verdelli prevede il trasferimento a Milano del Tg2».
Un piano che, secondo una nota del cdr, «rispolvera un progetto già accantonato dall’Azienda più di dieci anni fa e che dietro alla solita retorica delle «scelte coraggiose» e dell’«innovazione» nasconde la volontà si smantellare una testata storica del servizio pubblico. L’attacco al Tg2 è partito nei mesi scorsi con la chiusura dell’edizione notturna e la riduzione di quella pomeridiana».
Robinson, la nuova cultura di Repubblica. A partire dal 27 novembre, ogni domenica all’interno di Repubblica ci sarà Robinson, il nuovo inserto culturale di 40 pagine, estraibile e con una veste grafica speciale. Tra i collaboratori scrittori, artiste, saggisti, studiose, fumettisti, blogger e le firme del giornale diretto da Mario Calabresi. Tra i temi trattati, le città degli artisti, i nuovi musei da visitare, i laboratori degli scienziati, i libri, le terre del fantasy, un teatro, le riviste di carta e sul web.
Italia a Tavola, Radic vicedirettore. Andrea Radic è il nuovo vicedirettore di Italia a Tavola. Chiamato dal direttore Alberto Lupini, porterà la propria esperienza giornalistica e di comunicazione alla testata del food&beverage e dell’horeca pubblicata da Edizioni Contatto.
Arriva The New’s Room. Sarà presentata il prossimo 30 novembre a Roma The New’s Room, la prima rivista bimestrale di approfondimento (cartaceo e online) curata esclusivamente da giovani under 35. In partnership con Agol, Ferrovie dello Stato e altre realtà italiane, il progetto dà vita ad una vera e propria redazione di 20 giovani, guidati da un comitato di direzione formato da giornalisti delle principali testate Italiane. A cadenza bimestrale, il comitato di direzione individuerà una tematica rilevante che dovrà essere investigata, approfondita, e declinata all’interno della rivista con inchieste, interviste mirate, pezzi d’analisi e rubriche d’attualità. Mercoledì si aprirà anche ufficialmente il contest-online per selezionare i 20 giovani che entreranno a far parte della redazione. I tre migliori avranno diritto ad uno stage negli uffici stampa delle aziende partner del progetto.

Italia Oggi

Share
Share