I migliori musei del 2016 secondo TripAdvisor. Nessun italiano nella top 10

Share

Gli Uffizi il massimo per l’Italia, ma cresce l’offerta di Torino. Non solo quadri e reperti archeologici nei luoghi più apprezzati dai visitatori. Gli stranieri, bocciano, però la nostra offerta museale. Nessuna “icona” tricolore nella top europea e mondiale

galleria-degli-ufficiTutto il bello e tutta la memoria del mondo in mostra nella classifica del portale di recensioni on line TripAdvisor dei musei più apprezzati d’Italia, dell’Europa e del mondo. Con una conferma al vertice per l’Italia, la Galleria degli Uffizi a Firenze, e una città, Torino, che sale nelle preferenze dei visitatori rispetto alle classiche icone italiane grazie alla sempre crescente varietà e accessibilità dei suoi luoghi d’arte. Inoltre nei primi 10 luoghi citati approda un museo delle scienze, l’avveniristico Muse di Trento, e cresce l’apprezzamento per i musei alternativi alla mera esposizione di pezzi d’arte o archeologia: come il Museo dell’Automobile di Torino.
I vincitori sono stati determinati utilizzando un algoritmo che ha preso in considerazione la quantità e la qualità delle recensioni per i musei di tutto il mondo, raccolte in un periodo di 12 mesi. “I vincitori dei premi Travelers’ Choice Musei hanno conquistato i visitatori grazie alle loro opere d’arte e al patrimonio culturale, storico e scientifico, ma anche spesso grazie ai loro splendidi edifici” ha dichiarato Valentina Quattro, portavoce di TripAdvisor per l’Italia.
A livello mondiale il Metropolitan Museum of Art di New York si riconferma per il secondo anno consecutivo il museo più apprezzato del pianeta, seguito dall’Art Institute di Chicago. Dominano in Europa superclassici come l’Hermitage di San Pietroburgo, il d’Orsay parigino e il Prado a Madrid. Ma c’è una nota stonata per il Bel Paese ricchissimo di opere d’arte, edifici storici e memorie di tutte le epoche, oltre a detentore del record mondiale di siti Patrimonio Unesco: nessun museo citato dagli utenti TripAdvisor tra i primi 10 in Europa e nel mondo. Uno spunto di riflessione, forse, su come i nostri innumerevoli tesori sono presentati e promossi, e sulla fruibilità, accessiblità e sul grado di aggiornamento alle nuove tendenze delle nostre strutture (e sul prezzo per l’ingresso). Il dibattito è aperto.

La Stampa

Share
Share