Rcs, il Tar respinge ricorso Imh, Della Valle e Pirelli. Cairo annuncia la squadra

Share

Urbano Cairo La7L’offerta di scambio di Cairo su Rcs Media Group non viene sospesa. Il Tar ha confermato il comunicato della Consob del 22 luglio con cui la Commissione aveva ritenuto di non dover sospendere l’operazione di Cairo. I giudici hanno ordinato alla Consob di dare conto con una relazione degli approfondimenti che stanno tutt’ora effettuando, fissando il 5 dicembre l’udienza di merito.
Nel dettaglio, il Tar del Lazio, con tre distinte ordinanze (5015, 5014, 5013/2016), ha respinto la domanda cautelare proposta da Diego della Valle, Media Holding e Pirelli per l’annullamento, previa sospensione dell’efficacia, del comunicato del 22 luglio scorso con cui Consob non ha ritenuto sussistenti i presupposti per la sospensione cautelare dell’offerta Cairo su Rcs. Il Tribunale, però, «attesa la rilevanza della questione», anche alla luce degli «approfondimenti che la Consob sta tuttora effettuando», e di cui l’autorità di vigilanza dovrà dare conto depositando una apposita relazione, ha ritenuto di fissare l’udienza di trattazione del merito il prossimo 5 dicembre.
Intanto, secondo indiscrezioni pubblicate questa mattina da Radiocor Plus, Gaetano Micciché sarebbe in predicato di diventare vicepresidente di Rcs. Il manager del gruppo Intesa Sanpaolo, secondo quanto riportato dall’agenzia stampa de Il Sole 24 Ore, sarà nella lista presentata da Urbano Cairo per il nuovo cda dell’editore del Corriere della Sera e assumerà la carica di vertice del gruppo. Micciché, che ha lavorato al fianco di Cairo per la conquista di Rcs in concorrenza con la cordata guidata da Andrea Bonomi, rimarrà comunque anche presidente di Banca Imi.

Il Sole 24 Ore

Share
Share