Internet, il 73% del tempo è su mobile ma il pc resiste per siti per adulti, news e mail

Share

C’è sempre più mobile nella navigazione degli italiani: l’audience online da smartphone e tablet è cresciuta del 26,4% negli ultimi due anni, con 18,2 milioni di utenti nel giorno medio (10,2 milioni quelli che utilizzano soltanto il mobile). Per contro, è evidente la flessione del pc: -12,7% nello stesso periodo, per un totale di 11,5 milioni. Il fenomeno che emerge dalle elaborazioni dei dati Audiweb presentate all’ultimo Iab Seminar è ancora più evidente se si considera il tempo trascorso a navigare sui dispositivi. A gennaio il 73% era dedicato appunto al mobile, in crescita dal 67% di un anno prima e solo il 27% al pc, mentre nel gennaio 2015 questa percentuale era il 33%. E quando si naviga da smartphone o tablet lo si fa principalmente con le app (84,5%, sebbene se ne utilizzino poche fra le tante) e solo raramente con il browser mobile (15,5%). Ma non tutte le categorie dei siti rispondono a questo schema generale. Ce ne sono alcune, infatti, per le quali il pc vince sempre sul cellulare in fatto di percentuale di tempo. È il caso dei siti per adulti, ultima categoria fra quelle nella tabella in pagina per tempo totale trascorso dagli utenti, ma con la particolarità che comunque i navigatori stazionano su PornHub e gli altri più da computer (69%) che da mobile (31%). Allo stesso modo, il tempo maggiore per la lettura delle notizie si passa su pc (61,1%, current events & global news), così per l’utilizzo dell’email (55,9%) e per i siti sportivi (50,5%). Per il resto il mobile la fa da padrone.

Italia Oggi

Share
Share