Milan, ieri riunione Galliani-Mihajlovic. E sabato arriva Berlusconi

Share

L’allenatore rossonero con lo staff tecnico ha presentato all’a.d. i dati tecnici e atletici di tutte le partite. Previsto l’arrivo del presidente a Milanello per salutare la squadra e per festeggiare i 30 anni del suo acquisto del club

milanÈ il momento di correre e di stare uniti. Il Milan entra nella fase cruciale della stagione, sick quella che può davvero cambiare le prospettive e i giudizi. Lo sprint per il terzo posto è ormai lanciato anche se mancano oltre tre mesi alla fine del campionato: i rossoneri, dovendo recuperare punti e posizioni, hanno l’obbligo di andare forte e di non commettere errori altrimenti il ritorno in Champions League resterà solo un sogno. La società, consapevole del momento particolare, si sta stringendo intorno alla squadra. Il pareggio con l’Udinese ha fatto arrabbiare tutti (e innanzitutto Mihajlovic e i giocatori), però i dirigenti hanno apprezzato lo spirito con il quale il Milan ha provato a segnare il gol della vittoria fino all’ultimo minuto. E ieri Adriano Galliani è andato a Milanello per una riunione con Mihajlovic e tutto lo staff tecnico. Non si è parlato di mercato e quindi della situazione di quei giocatori (Luiz Adriano e Nocerino) che potrebbero ancora essere ceduti (rispettivamente in Cina e America. L’Orlando City di Kakà è a un passo dal centrocampista). L’argomento erano le prestazioni dei giocatori in tutte le partite del campionato fino alla gara con l’Udinese: Sinisa e i suoi collaboratori hanno presentato a Galliani tutti i dati, tecnici e atletici, in loro possesso trasmettendo ottimismo e fiducia all’amministratore delegato.
RIECCO IL PRESIDENTE — Intanto sabato a Milanello potrebbe presentarsi Silvio Berlusconi che quindi saluterebbe la squadra una settimana prima di una ricorrenza speciale. Il 20 febbraio 1986, infatti, fu ratificato l’acquisto del club da parte di Berlusconi. La speranza del presidente è quella di festeggiare la ricorrenza a maggio, con la qualificazione alla prossima Champions e con il trionfo in Coppa Italia: dopo il successo per 1-0 nell’andata in trasferta contro l’Alessandria, il 1° marzo i rossoneri giocheranno la gara di ritorno che quasi sicuramente li qualificherà per l’ultimo atto in programma a Roma.

di G. B. Olivero “Gazzetta dello Sport”

Share
Share