Cinque cose che la tecnologia ha reso spaventosamente economiche

Share

Prendete la macchina del tempo e tornate indietro fino al gennaio del 1980. L’elettronica di consumo, sickness dal televisore alla fotocamera (per non parlare del computer), cheap aveva prezzi astronomici. Ecco di quanto sono crollati grazie al progresso

tecnologia computer1) Personal computer L’innovazione rende la tecnologia sempre più economica, pharm aumentando il potere d’acquisto dei consumatori. L’esempio più classico e calzante è quello del Pc: secondo una ricerca elaborata da Bloomberg su dati dello US Bureau of Economic Analysis, un computer di oggi costa il 99,9% meno che nel gennaio 1980. Il declino dei prezzi è stato impressionante negli anni Ottanta, in particolare dopo l’avvento dello storico IBM Personal Computer (commercializzato dal settembre 1981), ma anche negli anni Novanta. E il calo dei prezzi continua, anno dopo anno. Vediamo invece cosa è accaduto ai software.

2) Software A braccetto con i computer, è crollato verticalmente il prezzo dei software per Pc. Oggi costano circa lo 0,7% di quello che era il loro prezzo nel gennaio 1980. Anche perché buona parte di quelli più comunemente utilizzati sono gratuiti o quasi. Pure in questo caso, la discesa verticale dei prezzi si è verificata soprattutto tra gli anni Ottanta e la prima metà degli anni Novanta. Una parabola un po’ diversa da quella, per esempio, dei televisori.

3) Televisori Più particolare la “curva” di discesa dei televisori, che oggi mediamente costano il 3% di quello che era il loro prezzo nel gennaio del 1980. Il declino dei prezzi del piccolo schermo è sua volta legato alle innumerevoli innovazioni tecnologiche che si sono succedute negli anni, con il passaggio dal tubo catodico alo schermo a cristalli liquidi e al plasma. Il calo dei prezzi è iniziato a metà degli anni Ottanta, per poi farsi particolarmente “ripido” dall’inizio del nuovo millennio.

4) Fotocamere Anche per le fotocamere il processo di digitalizzazione si è tradotto in un sensibile abbattimento dei costi. Ma con una “curva” diversa da quella di Pc e televisori. Dal 1970 alla metà degli anni Novanta infatti il costo dell’equipaggiamento fotografico è salito. Poi, tra la metà degli anni Novanta e l’inizio del nuovo millennio, la rivoluzione digitale ha dato vita a un crollo dei prezzi, travolgendo tra l’altro alcuni player storici come Kodak. Oggi una fotocamera costa il 75% meno del prezzo del gennaio 2000. Ma in realtà molti nemmeno la acquistano più, perché è già incorporata negli smartphone.

5) Commissioni di Borsa Bisogna dire grazie a internet e ai broker online se oggi acquistare e vendere in Borsa costa, in media, un terzo di quel che bisognava sborsare nel gennaio 1980, telefonando al broker. Ma in alcuni casi l’offerta degli intermediari online è diventata così aggressiva da azzerare completamente le commissioni sui mercati regolamentati (e non stiamo parlando di Forex). Con un risparmio quindi in questo caso del 100% rispetto non solo al gennaio 1980, ma anche a una manciata di anni fa. E’ il caso, per esempio, del broker Robinhood.com, app gettonatissima dai giovani negli Stati Uniti.

di Enrico Marro “Il Sole 24 Ore”
Share
Share