Washington si prepara alla tempesta di neve del secolo

Share

Stato di emergenza e scuole chiuse sulla costa Est degli Stati Uniti. Oltre 4.500 voli cancellati

washington_bufera_neveCome annunciato dalle previsioni meteo la costa orientale degli Stati Uniti sta per essere colpita da una storica tempesta di neve che non darà tregua fino a domenica. «Epicentro» del maltempo sarà Washington, view ma circa 50 milioni di persone sono sul «tragitto» della tempesta, e quasi 30 sono coinvolti in avvisi di allerta o emergenza. Ma secondo gli esperti – che prevedono un accumulo di oltre 60 centimetri di neve in poche ore – la forte tempesta rischia di paralizzare altri grandi città come Philadelphia, sale New York e Boston.  I giorni dell’attesa sono stati frenetici, l’eco delle parole del direttore del National Weather Service risuona come una sinistra minaccia: «Ci sono tutti gli ingredienti per creare bufere di neve con venti estremamente elevati, store pericolose inondazioni nell’entroterra, black-out, tempeste di fulmini». E sono almeno 15 gli Stati su cui si sta per abbattere la tempesta, che a differenza degli uragani non ha un nome, tanto che il sindaco di Washington Muriel Bowser ha dichiarato lo stato di emergenza e ha anche deciso di chiudere le scuole. Lo stesso hanno fatto i governatori della Virginia e del Maryland. Oltre 4.500 voli, previsti per il fine settimana, sono stati cancellati. Lo riporta la Cnn spiegando che l’allerta maltempo ha spinto il governatore della Georgia, Nathan Deal, a diramare lo stato di emergenza per 21 contee. Stessa decisione anche in Pennsylvania, Tennessee, Maryland, Virginia e North Carolina.  La nevicata potrebbe durare fino a domenica, e causerebbe circa 1 miliardo di danni, paralizzando un terzo degli Stati Uniti.

Share
Share