Alleanza Vivendi-Mediaset, prove tecniche nel cartoon

Share

vivendiNel divertente cartoon spagnolo Mortadello e Polpetta, distribuito in Italia da Twelve entertainment e Sommo independent movie, e nelle sale dal prossimo 19 maggio, ci sono già prove tecniche della santa alleanza Vivendi-Mediaset, che avrà impatti pure in terra iberica. Il film, infatti, è stato realizzato in collaborazione con Canal+ (società controllata da Vivendi), e, nel corso delle loro avventure, i due protagonisti, le super-spie imbranate Mortadello e Polpetta (uno dei fumetti più popolari in Spagna), incappano nel mondo della televisione.
A loro insaputa, entrano nella casa del Grande Fratello, reality trasmesso pure in Spagna da Mediaset su Telecinco. C’è, quindi, una sorta di product placement a favore dello show. Nella parodia del cartoon, tuttavia, la rete tv diventa Tela Hinco (tela, in spagnolo, significa pellicola, stoffa, mentre hinco sta per palo, puntello), mentre la trasmissione, condotta da una pazza scatenata dall’ego ipertrofico, non è più Gran Hermano (Grande fratello, in spagnolo), ma Gran Fulano (fulano, in spagnolo, significa tizio. E infatti la locuzione fulano, mengano y zutano è analoga al tizio, caio e sempronio in italiano). Imperdibile la colonna sonora, originale, di Julio Iglesias. Che, però, nel film diventa Junio (giugno) Iglesias, come nella miglior tradizione storpiatrice dei fumetti.

Italia Oggi