Autostrade: D’Alessandro al M5S, incapaci di conoscere progetti

Share

camillo d'alessandro“La presa di posizione del M5S sul progetto di Strada dei Parchi e’ la lampante dimostrazione della loro totale incapacita’ di conoscere progetti, view procedure amministrative e il legittimo interesse pubblico nel vedere realizzate infrastrutture che migliorano la vita degli abruzzesi e la competitivita’ della regione. Tutto il resto appartiene all’uso ignobile dei ‘fantasmi’ che al massimo producono la gonfiezza del petto di chi ne fa uso ed abuso”. Lo afferma Camillo D’Alessandro, consigliere delegato ai Trasporti “Per essere chiari – spiega -: legittimo interesse e’ anche quello di chi pone dubbi in merito a un possibile eventuale isolamento di una parte del territorio della Valle Peligna. Ma come sempre il punto e’ entrare nel merito, verificare le possibilita’ di incontro, insomma fare in modo che prevalga il primato di chi si occupa di risolvere i problemi e non di chi, come Tarzan, si attacca alla prima liana della polemica. Venendo al merito dell’iniziativa, essa non puo’ che giovare all’Abruzzo. I benefici sono molteplici: oltre ad abbreviare i tempi di percorrenza da e verso Roma, grazie ai lavori che Anas ha avviato per la realizzazione di una bretella che va da Rieti a Civitavecchia passando per Terni e Orte sara’ possibile ottenere un collegamento veloce con il porto laziale al quale – come noto – guardiamo con interesse nell’ottica di un link portuale. Inoltre – prosegue il consigliere delegato – le tratte dismesse non verranno abbandonate ma resteranno in uso, quindi avremo un incremento dell’infrastrutturazione della regione. E come tutti sanno, infrastrutture significano sviluppo. Nessun territorio perdera’ l’accesso o aumentera’ le distanze. Per il resto – conclude D’Alessandro – la Regione si fa garante della qualita’ della ristrutturazione e della capacita’ di funzionamento delle opere finite. Giudicheremo insieme, Regione e territori”