Classifica sugli spot televisivi dedicati alla moda

Share

Negli ultimi anni la moda ha cominciato ad interagire in un modo nuovo e diverso con la televisione, sickness creando degli spot che sembrano più dei film che delle pubblicità. Registi del calibro di Tornatore e Scorsese, health testimonial come Brad Pitt o Charlize Theron, sale Julia Roberts o Gisele Bundchen. Dei veri e propri cortometraggi, che in tv durano appena 30 secondi (e a volte anche meno), che si trovano in forma integrale sul canale youtube del brand. Una storia completamente intrisa del prodotto che si vuole pubblicizzare, ma senza essere espliciti nell’intenzione di venderlo. Canzoni reinterpretate, discorsi quasi declamati, di quelli che continui a ripeterti in testa, senza neanche sapere come e perché.
Noi abbiamo scelto i migliori 10 e li abbiamo riuniti in questa classifica. Ne avremmo voluti inserire altri, ma poi la classifica si sarebbe allungata troppo. Rimangono però impossibili da dimenticare, e quindi da citare, “There you are” di Chanel con Brad Pitt che recita quel discorso in modo intenso e perfettamente in linea con il profumo stesso, e “Si” di Giorgio Armani, nel quale una meravigliosa Cate Blanchett inneggia alla bellezza, a se stessa e alla vita.

A cura di Susanna Tajè

1. Chanel Gisele Bundchen

The one that I want (2014)

Chanel n 5, brand Chanel, con Gisele Bundchen e Michiel Huisman, regia di Buz Luhrman. Tv Canale 5. Meritatissimo primo posto. Per la modella, la canzone e la splendida storia d’amore. Poi in un posto così! Voto 9,5.

a

2. The One, Scarlett Johansson

The One – il film (2013)

The One, brand Dolce & Gabbana, con Scarlett Johansson e Mattew Mc Conaughey, regia di Martin Scorsese. Tv Italia 1. Il bianco e il nero fanno la loro figura, e chi di noi non ha desiderato di essere lei, in quell’abito di pizzo nero e su quella macchina? Io si! Voto 9.

a

3. La vita è un viaggio, Julia Roberts

La vita è un viaggio (2014)

Collant, brand Calzedonia, con Julia Roberts, regia di Ago Panini. Tv Rai 2. Lei è bellissima e su questo non c’è dubbio, ma è troppo facile passare dalle montagne scozzesi ai ponti parigini, per finire nella villa in toscana se sei Julia Roberts! Voto 8.

a

4. Dolce, Kate King

Dolce (2014)

Dolce eau de parfum, brand Dolce & Gabbana, con Kate King, regia di Giuseppe Tornatore. Tv Canale 5. La Sicilia in tutto il suo splendore. Pizzi bianchi, fiori d’arancio e ragazzi intraprendenti! Ci piace! Voto 8,5.

a

5. Train de Nuit, Audrey Tatou

Train de Nuit (2011)

Chanel n 5, brand Chanel, con Audrey Tatou e Travis Davenport, regia di Jean Pierre Jeunet. Tv Canale 5. Misterioso, enigmatico, a tratti lascia con il fiato sospeso. Un viaggio non solo fisico, un inseguirsi inconsapevolmente, per trovarsi finalmente in quella stazione. Voto 8.

a

6. Valentina, Freja BehaValentina (2011)

Valentina, brand Valentino, con Freja Beha, regia di Johan Renck. Tv Canale 5. Una festa incredibile, una villa suntuosa. La chiamano almeno un centinaio di volte. Ma lei non c’è. É scappata. Un classico! Voto 7,5.

a

7. Coco Mademoiselle, Keira KnighteyCoco Mademoiselle (2011)

Coco Mademoiselle, brand Chanel, con Keira Knightey, regia di Joe Wright. Tv Rai 2. Lei va ad un servizio fotografico in moto, è cosi affascinante che il fotografo si invaghisce di lei. Si spoglia e le bastano due gocce di profumo per acquisire sicurezza e sensualità. Sicuramente anche a noi! Voto 7,5.

8. La vie en rose, Natalie PortmanLa vie en rose (2013)

Miss Dior, brand Dior, con Natalie Portman, regia di Sofia Coppola. Tv Rai 2. Belle le rose, i cambi d’abito e i suoi make up. Forse un po’ confusa la storia. Voto 7.

a

9. Le film, Nicole Kidman

Le film (2004)

Chanel n 5, brand Chanel, con Nicole Kidman, regia di Buz Luhrman. Tv Rai 1. Una diva, una vera star. Con quel ciondolo girato sulla schiena meraviglioso e originale. Ma troppo Moulin Rouge. Voto 7.

a

10. The future in gold, Charlize TheronThe future is gold (2014)

J’adore, brand Dior, con Charlize Theron, regia di Jean – Baptiste Mondino. Tv Canale 5. Charlize è l’essenza di J’adore, e questo va bene. Ma tra il primo spot e questo non è che le cose siano cambiate poi molto. Un po’ più di innovazione per questo futuro del quale si parla. Voto 7-.

Share
Share